Lavori in condominio 2022: entro quando inviare la comunicazione?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
03/04/2022

Ultimi giorni per comunicare le spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, di riqualificazione energetica e di acquisto di mobili ed elettrodomestici nei condomini. Vediamo insieme entro quando presentare la comunicazione e come.

low-angle-shot-facade-white-modern-building-blue-clear-skySi avvicina la data di scadenza fissata per la comunicazione delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica nei condomini. Gli amministratori di condominio hanno tempo fino al 7 aprile per comunicare i lavori condominiali all’Agenzia delle Entrate. La data è stata prorogata a metà marzo con un provvedimento dell’Ente.

Vediamo insieme chi deve e come inviare la comunicazione e cosa deve contenere.

Lavori in condominio 2022: scadenza per la comunicazione

modern-apartment-architectureAttraverso il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 16 marzo, il termine ultimo entro cui inviare la comunicazione delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, di riqualificazione energetica e di acquisto di mobili ed elettrodomestici nei condomini è stato spostato al 7 aprile 2022.

La comunicazione deve essere effettuata esclusivamente in via telematica, entro il 7 aprile, direttamente o tramite intermediari abilitati, avvalendosi del servizio telematico Fisconline o Entratel e utilizzando i prodotti software di controllo e di predisposizione dei file resi disponibili gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate.

Nel caso di un condominio minimo, ossia composto da meno di otto condòmini, questi non sono tenuti alla presentazione della comunicazione, a meno che uno dei condomino non abbia effettuato la cessione del credito. In tal caso, lo stesso è obbligato a comunicare tutti i dati del caso per accedere alle detrazioni.

Cosa deve contenere la comunicazione

aged-apartment-houses-sunset-with-blue-skyLa comunicazione dei lavori condominiali deve tenere conto delle spese riferite al recupero del patrimonio edilizio, alla riqualificazione energetica e a quella per gli interventi antisismici. Deve fare riferimento anche all’eventuale rimozione delle barriere architettoniche, la cura delle aree verdi e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, se vengono messi a disposizione delle aree comuni. Inoltre, è necessario specificare se sono stati eseguiti lavori con il Superbonus 110%.

Il documento che deve essere inviato dall’amministratore di condominio deve contenere anche l’ammontare esatto delle spese sostenute, detraibili, i dati del condominio, dell’amministratore e dei singoli condomini. Bisogna specificare anche le quote di spesa, come anche le eventuali cessioni del credito messe in atto.