Lavoro: in Germania approvata la legge sul salario minimo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
05/06/2022

Il Parlamento Tedesco ha definitivamente approvato la legge sul salario minimo in Germania, che passa dai 9,82 euro di oggi ai 12 euro. Il passaggio diventerà definitivo entro il mese di Ottobre 2022, tra la gioia degli operai e dei lavoratori tedeschi che esultano per il traguardo raggiunto. Approfondiamo insieme la vicenda.

Lavoro, Triste

Grande svolta nel mondo del lavoro in Germania, con l’approvazione da parte del parlamento tedesco della legge sul salario minimo, che passerà dagli attuali 9,82 euro ai 12 previsti per la fine del mese di Ottobre. La misura era uno dei cavalli di battaglia del premier Olaf Scholtz, e sarà definitivamente tramutata in legge a partire dal 10 Giugno, data in cui verrà confermata anche dalla Camera Alta del Parlamento.

Salario minimo in Germania: cosa ne pensano i partiti

Lavoro

Vediamo in che modo si è arrivati ad approvare la legge sul salario minimo in Germania. Fino agli anni 90′ tale misura non era considerata essenziale, ma in seguito all’aumento dei posti di lavoro a bassa retribuzione si è percepita la necessità di intervenire a livello normativo. L’accordo è frutto dell’intesa politica tra Verdi e Liberali, ma il mondo dell’imprenditoria è fortemente preoccupato.

La preoccupazione principale è legata all’aumento dei costi da dover sostenere per i dipendenti, che in un clima d’inflazione potrebbe solo che peggiorare le cose.

Vediamo ora cosa si sta facendo in Italia per portare la stessa legge.

Salario minimo: la posizione dei partiti italiani

Lavoro

Vediamo ora se i partiti italiani sono disposti ad effettuare una simile misura anche nell’ordinamento italiano. Al momento non vi è in programma un vero e proprio progetto di legge, ma i partiti favorevoli sono PD e Movimento 5 Stelle. Si mostra invece fortemente contraria Forza Italia, mentre assume una posizione neutrale la Lega con le parole di Giorgetti.

“La legge sul salario minimo non deve essere un tabù ma bisogna fare attenzione a come la si applica”.

La legge sui salari minimi però interessa anche l’UE, con un nuova direttiva in vista che interverrà sui salari minimi seguendo le diverse impostazioni dei 27 Stati Membri.