Lavoro occasionale e familiare a carico: regole e limiti

Cosa succede se un familiare lavora con la prestazione occasionale e oltrepassa il limite di reddito previsto? Dopo questo superamento si può essere considerati fiscalmente a carico?

Famiglia

Un familiare, per essere considerato a carico a livello fiscale, deve avere redditi che rimangono al di sotto di un determinato limite stabilito dalla Legge. Se si supera questo limite il familiare non può più essere considerato a carico:

  • non sarà più possibile fruire delle eventuali detrazioni in busta paga, se spettano;
  • non sarà più possibile portare in detrazioni le eventuali spese sostenute per quel familiare (come ad esempio spese sanitarie).

Vediamo insieme, nello specifico, di cosa si tratta.

Familiari a carico: quali sono da considerarsi a carico?

saving-money-concept-preset-by-male-hand-putting-money-coin-stack-growing-business-arrange-coins-into-heaps-with-hands-content-about-money (2)

Sono considerati fiscalmente a carico i familiari che hanno conseguito nel corso dell’anno di imposta di riferimento un reddito non superiore a 2.840,51 euro. Per i figli, fino al compimento dei 24 anni, questo confine è innalzato a 4.000 euro.
Comunque, per capire quali redditi rientrano nel computo dei limiti per fare questa considerazione, si devono calcolare tutti i redditi assoggettabili all’IRPEF ma anche:

  • il reddito di impresa o da lavoro autonomo assoggettato ad imposta sostitutiva con regime forfettario;
  • il reddito di impresa o da lavoro autonomo assoggettato ad imposta sostitutiva con regime per imprenditoria giovanile o lavoratori in mobilità;
  • reddito da fabbricati locati con il regime della cedolare secca.

Lavoro con voucher: come cambia la situazione?

money-5885626_1920

Lavorando con i voucher, o con il Libretto famiglia, e superando il limite dei 2.840,51 euro cosa succede? Facciamo chiarezza: il reddito derivante dalla prestazione occasionale retribuita con i voucher o con il Libretto famiglia è completamente esentasse e non concorre oltremodo al raggiungimento dei 2.840,51 euro per il limite del carico fiscale; il che significa che un familiare a carico può tranquillamente lavorare per più utilizzatori percependo fino a un massimo di 5.000 euro l’anno e restare fiscalmente a carico.