Lavoro: perché l’Inps non sempre paga le assenze per covid?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
07/08/2022

I sindacati hanno segnalato molti casi di mancato pagamento dell’indennità da parte dell’Inps a coloro che non hanno potuto lavorare a causa del virus. Una motivazione in verità sembra esserci e siamo pronti a spiegarvela nel seguente articolo. 

ispettore-del-lavoro

Solitamente, non si ha diritto all’indennità quando ci si assenta dal lavoro per malattia. Nei due anni e mezzo di pandemia le cose sono cambiate: se si è assenti a causa di positività al virus che ha originato la pandemia allora è possibile ottenere le indennità. Purtroppo i sindacati hanno scovato dei casi in cui tali somme non sono state pagate dall’Inps, andando così ad aprire una indagine.

Approfondiamo insieme la vicenda nel seguente articolo.

Assenza per covid: quando l’Inps non eroga l’indennità?

Lavoro, Triste

Vi sono dei casi specifici in cui in casi di positività al virus l’Inps non provvede al pagamento delle indennità di malattia previste. L’indagine è stata posta in essere dai sindacati, che dopo le prime segnalazioni pervenute dal mese di Gennaio, ha scoperto che l’Inps non ha pagato le indennità di malattia a coloro che erano positivi ma asintomatici.

Chiaramente la positività è motivo che preclude la possibilità di lavorare e dunque meriterebbe l’indennità di malattia come da regolamento. Tale situazione dimostra che la normative necessita di essere modificata.

Assenze positività non indennizzate: la voce dei sindacati

Lavoro

Vediamo qual è stata la presa di posizione dei sindacati in merito al mancato pagamento delle indennità di malattia a coloro che erano assenti per la positività al virus. Appellandosi a numerosi decreti governativi quali, all’articolo 4 del Decreto legge 24 marzo 2022 n. 24 convertito in legge 19 maggio 2022 n. 52 e alla Circolare del Ministero della Salute n. 19680 del 30 marzo 2022, i sindacati hanno il compito di dimostrare la colpevolezza dell’Inps.

Il fatto del mancato versamento delle indennità è di assoluta gravità e quindi il versamento delle somme spetta di diritto ai lavoratori assenti.