Legge di Bilancio 2023: le novità per l’edilizia

Oggi parliamo delle principali novità in ambito edilizio presentate in legge di Bilancio 2023. Sono molte le novità su questo tema. Cerchiamo di vedere insieme di cosa si tratta.

stay-at-home-concept-on-wooden-table-side-view-hand-holding-wooden-cube-min (1)

Ritroviamo un gran numero di novità per quanto riguarda il tema dell’edilizia nella legge di Bilancio 2023. Al lavoro per una settimana la Commissione di Bilancio della Camera ha terminato l’analisi degli emendamenti. In aula giovedì arriverà il testo della manovra con il voto di fiducia atteso per il giorno seguente.

In particolare parliamo del bonus mobili e della detrazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Inoltre, è prevista la riduzione dell’aliquota IVA al 50% per l’acquisto delle cosiddette case green. Vediamo quali sono le novità in legge di Bilancio per quanto riguarda la casa e l’edilizia.

Proroga bonus mobili

bonus

Tra gli emendamenti approvati in manovra c’è anche la proroga del bonus mobili. Viene cambiata non solo la scedenza, ma vi è anche un aumento dei limiti di spesa. Fino al 31 dicembre 2022, il bonus mobili ed elettrodomestici prende forma in una detrazione del 50% su una spesa limite di 10mila euro. Questa sarebbe stata dimezzata dal 1° gennaio 2023.Con le più recenti modifiche la soglia viene aumentata a 8mila euro, con l’aliquota di detrazione sempre al 50%. Nuova scadenza fissata al 31 dicembre 2024.

Invariata invece, la corelazione con il bonus ristrutturazione, è quindi necessario, per poter chiedere l’agevolazione sugli arredi, effettuare lavori di recupero del patrimonio edilizio. L’ultima notizia è che: il bonus mobili e giardini rimangono esclusi dalla possibilità di scegliere cessione del credito e sconto in fattura.

Abbattimento barriere architettoniche

bonus-casa

Questo aiuto consiste nella detrazione del 75% delle spese documentate e rimaste a carico del contribuente per i lavori mirati all’abbattimento delle barriere architettoniche. Questa riguarda le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022. In legge di Bilancio 2023 vi è una proroga. La manovra prevede il nuovo termine dell’agevolazione fino al 31 dicembre 2025.

Il bonus si può usare come detrazione in dichiarazione dei redditi con cinque rate annuali di pari importo, con la cessione del credito o tramite lo sconto in fattura.

Bonus case green

superbonus 110

Infine, uno degli emendamenti presentati dal governo prevede una detrazione del 50% per gli acquisti di unità immobiliari a destinazione residenziale ad alta efficienza energetica (in classe A e B) effettuati entro il 31 dicembre 2023.

La detrazione è appunto pari al 50% dell’imposta dovuta sul corrispettivo d’acquisto ed è ripartita in dieci rate costanti nell’anno in cui sono state sostenute le spese e nei nove periodi d’imposta successivi.