Lotteria degli Scontrini 2023: arriva il bonus per gli esercenti

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
22/11/2022

Lotteria degli Scontrini 2022: arriva il bonus per i venditori. Nel decreto Aiuti quater è infatti previsto un contributo per gli esercenti che, nel 2023, sostengono costi per l’adeguamento del registratore telematico agli standard necessari per partecipare alla lotteria. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

cashier-pays-by-card-through-the-terminalthe-cashier-pays-by-card-through-the-terminal-min (1)

Il contributo in questione consiste in un credito d’imposta riconosciuto ai venditori che nel 2023 sostengono spese per adeguare il registratore di cassa alle necessità della Lotteria degli Scontrini. Il credito sarà pari al 100% delle spese affrontate dall’esercente, per un massimo di 50 euro a registratore.

Vediamo più da vicino in cosa consiste questa importante novità.

Lotteria degli Scontrini: nuovo bonus per gli esercenti

credit-card-payment-buy-sell-products-service-min

La Lotteria degli Scontrini, come sappiamo, prevede già importanti premi a favore dei venditori che hanno emesso gli scontrini vincenti. Per incentivare ulteriormente la partecipazione alla riffa di Stato, però, il Governo ha pensato di introdurre un ulteriore bonus rivolto agli esercenti.

Nel decreto Aiuti quater, infatti, il legislatore ha inserito un credito d’imposta riconosciuto a quei venditori che, nel 2023, sostengono spese per adeguare il registratore di cassa alle necessità della Lotteria degli Scontrini.

Il credito in questione sarà pari al 100% della spesa sostenuta, per un massimo di 50 euro per apparecchio, e sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione nel modello F24. Un successivo provvedimento dell’Agenzia delle Entrate definirà i criteri di attuazione del bonus.

Lotteria degli Scontrini: le altre novità

credit-card-g35ef265df_1920

Ma il bonus per gli esercenti non è l’unica novità per il prossimo anno. Governo, Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sono al lavoro per sviluppare un sistema informatico e telematico che consenta ai registratori di cassa di emettere un QR-code per partecipare alle estrazioni all’atto dell’emissione dello scontrino fiscale.

Una novità che punta a minimizzare gli impatti sugli esercenti in termini di aggiornamento dei registratori di cassa e, al contempo, la massimizzazione della sicurezza di certificazione del sistema di gioco.

Addio al codice lotteria, quindi, in favore di un meccanismo di partecipazione da parte del consumatore più semplice ed incentivante. Sullo scontrino, di fatto, ci sarà un codice QR che andrà inquadrato con il cellulare, e si saprà nell’immediato se si è vinto.

La versione beta del sistema dovrebbe essere operativa già dai primi mesi del 2023, con l’obiettivo di estendere la lotteria istantanea su tutto il territorio nazionale a partire dalla metà del prossimo anno.