Lotteria degli Scontrini, nuova versione in arrivo: come funziona

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
06/06/2022

Nonostante la Lotteria degli Scontrini non abbia permesso di raggiungere i risultati sperati, l’esecutivo è al lavoro su una nuova versione, più simile al sistema del Gratta e Vinci, con l’obiettivo di rendere il meccanismo più accattivante. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Lotteria-degli-scontrini

Il Cashback di Stato e la Lotteria degli scontrini sono stati introdotti con il fine di contrastare e ridurre l’evasione fiscale dovuta all’omissione di fatturazione, purtroppo le due misure si sono rivelate inefficaci, poiché non hanno prodotto i risultati sperati, per due motivi in particolare:

  • non è emersa una evidente relazione causale tra gli incentivi previsti dal Cashback e la diminuzione dell’evasione fiscale;
  • il costo della misura, pari a 4,75 miliardi di euro, appare nettamente superiore alle potenzialità di recupero dell’evasione.

Nel frattempo, l’esecutivo è al lavoro su una nuova versione della Lotteria degli Scontrini. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Lotteria degli Scontrini: la nuova versione dell’esecutivo

locandina-lotteria-scontrini

La Lotteria degli Scontrini non ha sortito l’effetto sperato; infatti, se a marzo del 2021 gli scontrini mensili associati alla lotteria avevano sfiorato il picco massimo di 25 mila unità, successivamente c’è stata una costante contrazione e lo scorso autunno il numero mensile è sceso poco sopra le 5 mila unità.

Il governo sta lavorando a una nuova versione della Lotteria degli Scontrini, più accattivante e semplice, e stando a quanto comunicato dal sottosegretario della Lega al Mef Federico Freni:

Si tratta di una norma già scritta, concordata, su cui non c’è alcun problema politico, che verrà inserita nel primo provvedimento legislativo utile che può essere il dl semplificazione: si tratta di una misura essenziale.

La nuova versione della Lotteria degli scontrini era attesa nell’ultimo decreto di semplificazione legato al Pnrr, ora all’esame del Parlamento, ma così non è stato. Tuttavia, Freni ha assicurato che la Lotteria continuerà, con un meccanismo più simile al Gratta e Vinci che alle lotterie tradizionali con le estrazioni.