Mercato auto: quali case hanno aumentato le vendite?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
28/05/2022

Il mercato auto sta vivendo uno dei periodi più negativi del secolo in corso, al punto da essere paragonato alla grande crisi degli anni ’70. Ma nonostante questo non tutte le case automobilistiche hanno avuto delle perdite importanti: vediamo insieme quali sono riuscite ad avere guadagni superiori.

Auto, Elettriche

Il mercato dell’automobile si trova in una condizione drammatica, dovuta al mischiarsi di più fattori: da una parte la scarsità di materie prime che ha causato moltissimi ritardi nelle consegne, dall’altra l’aumentare dei prezzi dei carburanti che sta disincentivando eventuali investimenti. Al netto di questo, l’unico barlume di speranza è quello proveniente dal mercato delle auto elettriche o ibride.

Nel mese di Aprile è stato però in grado di reggere le aspettative?

Mercato auto: crolla anche l’elettrico?

Auto

Le mensilità di Marzo ed Aprile sono tra le più drammatiche per il mercato dell’automobile. Le perdite si sono attestate al 20% solo nel mese di Aprile, mentre a Marzo in Italia le nuove immatricolazioni sono state sotto le 100 mila unità. In tutto questo l’unica ancora di salvezza era rappresentata dal mercato delle auto elettriche, anche in ottica degli obiettivi in materia fissati dal PNRR.

Ebbene, anche il settore dell’elettrico ha subito delle perdite, calando di quasi 2 punti percentuali rispetto al 2021. E’ chiaro che i prezzi non proprio accessibili de nuovi veicoli non aiutano, ma è altrettanto evidente che l’intero settore ha bisogno di una scossa.

Mercato auto: la situazione in Europa

bollo-auto-1200×675

La crisi è chiaramente su scala mondiale, con tutti i principali mercati che mostrano segni meno sulle vendite. Qual è la casa automobilistica che sta performando meglio in Europa? Se si considera solamente il mese di Aprile, a fare da apri fila troviamo il gruppo italo-francese Stellantis. Questo conta all’attivo 16600 veicoli nuovi immatricolati, sia di auto a motore termico che elettrico.

Sembrava scontata la presenza in testa del gruppo Volkswagen, ma a causa di problemi di costruzione le immatricolazioni sono diminuite del 37%. A far segnare numeri molto importanti è il gruppo Hyundai-Kia, il quale è riuscito ad assicurarsi ad Aprile il 15,1% delle quote di mercato, facendo segnare una crescita del 61%. Kia sta attraversando un momento particolarmente positivo, con la Kia Ev-6 che è stata votata auto dell’anno 2022.