Mercato auto: vendite in aumento a Novembre

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
02/12/2022

Oltre ai valori sull’occupazione in Italia, sono in aumento anche i dati sulle vendite delle automobili. Il mercato arriva dal periodo fortemente negativo di Marzo e Aprile, ma sembra ormai essersi definitivamente ripreso. A Novembre le vendite di automobili sono cresciute del 14,7%: resta comunque un gap rispetto al 2019 ma è un ottimo segnale per la ripresa.

Auto

Contro ogni pronostico, nel mese di novembre è stata confermata del tutto l’inversione di tendenza per il mercato dell’automobile. Infatti nel mese appena passato l’aumento delle vendite è stato del 14,7%, facendo ben sperare tutti i venditori di automobili. In valore assoluto, le auto nuove sono state 119.853, con il dato di novembre il consuntivo dei primi undici mesi dell’anno tocca quota un milione e 211.769.

Mercato auto: consolidata l’inversione di tendenza

Auto, Elettriche

Come detto, il mercato dell’automobile conferma l’inversione di tendenza, che ormai da qualche mese stava facendo intravedere qualche spiraglio di positività. Si tratta di un dato che fa ben sperare l’Italia ma non solo, anche il resto dell’Europa sta vivendo un momento simile.

Il dato diffuso oggi dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – sottolinea Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor – conferma che il mercato dell’auto italiano ha iniziato la risalita dall’abisso in cui era caduto nella prima parte del 2022 piombando ai livelli degli anni ’60.

A cosa è dovuta la ripresa? Secondo li esperti è un mix di più fattori, tra cui  l’attenuarsi della difficoltà di fornitura di semiconduttori e altri componenti elettronici, oltre all’effetto a medio termine degli incentivi.

Automotive: bene il mercato, male Fiat

Automobili

Ma i dati non fanno felici proprio tutti i brand: ve ne sono infatti alcuni che non stanno facendo registrare i valori sperati. Tra questi vi è il colosso Fiat, che nel mese appena trascorso ha fatto registrare un calo delle immatricolazioni del 7,7% (-20,7% da inizio anno). Male anche Renault, -10,8 nel mese e in calo del 22% da inizio anno. Risultati negativi anche per Opel, in calo di oltre il 20% nel mese, e per Citroen (-7,2%).

Ad essere in cima alle classifiche ci sono i brand di lusso, su tutti troviamo Audi, che è riuscita quasi a raddoppiare i volumi di vendita. Ottimo andamento anche per Bmw e Mercedes. Nota positiva per l’Italia è l’aumento delle vendite di Alfa Romeo.