Milan-Inter: dalla sfida sul campo alla sfida ai ricavi

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
08/11/2021

Alle 20:45 in quel di San Siro, è andata in scena uno dei match più attesi del panorama calcistico mondiale: il derby di Milano. La sfida non è accesissima solo sul campo, ma anche sul fronte dei ricavi, in quanto c’è bisogno per entrambi i club di arrivare ai livelli dei top-club europei.

Milan-Inter: dalla sfida sul campo alla sfida ai ricavi

Il calcio italiano ha bisogno di aumentare i ricavi, per poter competere al meglio contro le potenze europee. Un primo importante passo è quello di avere uno stadio di proprietà e, su questo fronte, la giornata di venerdì è stata molto importante per i due club milanesi: la conferma da parte del neo eletto sindaco Sala all’ottenimento dei finanziamenti per la costruzione del nuovo stadio.

Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sui ricavi di Inter e Milan.

Milan-Inter: tutti i numeri del nuovo stadio

raiola calcio italia

La nuova casa di Inter e Milan sta prendendo forma: con la conferma del sindaco Sala (tra l’altro grande tifoso interista), è stato riconosciuto il pubblico interesse all’opera, dunque sono stati confermati i fondi pubblici per la costruzione.

Vi sarà una sensibile riduzione dei metri cubi precedentemente pattuiti, dunque la somma che arriverà per la costruzione sarà di poco al di sotto dei 1,2 miliardi precedentemente stanziati. Il progetto dovrebbe essere concluso entro il 2027, consegnando così al calcio italiano e alla città di Milano un impianto moderno e in linea con i tempi.

Questo dovrebbe assicurare ai club maggiori entrate, sia per utilizzo sportivo sia per utilizzi non sportivi, come eventi e concerti. L’obiettivo è portare i fatturati dei due club oltre i 500 milioni, per poter competere con le grandi potenze del calcio europeo.

La situazione attuale dei due club

serie-a-tim-dazn

Al momento i ricavi di Inter e Milan non sono completamente non competitivi, anzi il Milan ha dimostrato una resilienza importante e soprattutto scarsa tendenza all’indebitamento. Per i rossoneri infatti i ricavi si attestano a circa 250 milioni di euro, con soli 106 milioni di euro di debito.

L’Inter invece ha ricavi superiori, dovuti alla partecipazione alla Champions e alla vittoria dello Scudetto, circa 350 milioni di euro, ma si porta sul groppone un indebitamento importante. I debiti dei nerazzurri sono di circa 800 milioni di euro: la situazione desta particolare preoccupazione anche per la crisi economica di Suning, proprietaria del club.

Quale dei due club riuscirà a raggiungere per primo i top europei?