Modello 730 precompilato 2022: chi può farlo e come visualizzarlo

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
11/04/2022

È stato prorogata dal 30 aprile al 23 maggio la data a partire dalla quale sarà possibile accedere al modello 730 precompilato 2022. La dichiarazione si potrà scaricare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate. Vediamo chi può trasmetterla ed entro quando andrà effettuato l’adempimento.

agenzia-delle-entrate-1200×675

Per effetto di un emendamento al decreto Sostegni ter è stata disposta la proroga dal 30 aprile al 23 maggio della data a partire dalla quale sarà possibile consultare, modificare e trasmettere all’Agenzia delle Entrate il modello 730 precompilato 2022.

Vediamo nel seguente articolo come bisogna fare e quali sono i soggetti abilitati ad utilizzare la suddetta dichiarazione.

Modello 730 precompilato: chi può farlo

happy-young-asian-couple-and-realtor-agent-min

Il modello 730 precompilato 2022 può essere inviato all’Agenzia delle Entrate da coloro che, nell’anno di imposta 2021, hanno precepito una o più delle seguenti tipologie di redditi:

  • redditi di pensione,
  • redditi di lavoro dipendente a tempo determinato, se il rapporto di lavoro dura almeno dal mese di aprile al mese di luglio 2022, se il 730 è presentato tramite il sostituto di imposta (datore di lavoro),
  • reddito di lavoro dipendente, se la dichiarazione è presentata tramite Caf dipendenti, se il rapporto di lavoro a tempo determinato dura almeno da giugno a luglio 2022;
  • reddito di lavoro dipendente a tempo indeterminato (compresi gli italiani che lavorano all’estero, quando il reddito è determinato sulla base delle retribuzioni annuali convenzionali);
  • redditi derivanti da disoccupazione Naspi, mobilità e cassa integrazione, dis-coll;
  • redditi conseguiti come personale della scuola precario, con contratto di lavoro a tempo determinato, se il contratto parte dal mese di settembre dell’anno 2021 sino al mese di giugno 2022;
  • redditi dei soci delle cooperative;
  • remunerazioni dei sacerdoti;
  • retribuzioni dei giudici costituzionali, dei parlamentari e degli altri soggetti titolari di cariche pubbliche;
  • compensi per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente del Servizio sanitario nazionale;
  • redditi di lavoro autonomo occasionale.

Possono inviare il modello 730 precompilato anche gli eredi che presentato la dichiarazione dei redditi per conto dei parenti deceduti e i produttori agricoli esonerati dalla presentazione delle dichiarazioni 770 Irap e Iva.

Modello 730 precompilato: istruzioni e dove trovarlo

Modello 730 precompilato 2022: chi può farlo e come visualizzarlo

I contribuenti possono consultare il proprio modello 730 precompilato online accedendo all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate e autenticandosi tramite SPID, CIE o CNS.

All’interno del servizio è possibile visualizzare, modificare e/o integrare la propria dichiarazione prima di inviarla all’Agenzia. Una volta effettuato l’invio, la dichiarazione resta visualizzabile e scaricabile all’interno della propria area autenticata.

Ricordiamo che il modello 730 2022 deve essere trasmesso entro il 30 settembre.