Mutui di nuovo in aumento: tassi in rialzo, le previsioni per il 2023

Dopo la decisione della BCE, che ha alzato nuovamente il costo del denaro, le rate dei mutui continuano a salire, con un trend che continuerà ad essere tale anche per il 2023. Secondo quanto prevedono gli esperti, il picco potrebbe esserci a novembre: di quanto aumenteranno le rate e quanto sarà complicato per chi cerca di accedere ad un mutuo. 

Tasso-fisso-o-variabile-Come-scegliere-il-mutuo-migliore

Continua ad aumentare il costo del denaro, con le decisioni prese dalla BCE. Questo incide negativamente sulle rate dei mutui a tasso variabile, che hanno subito un rialzo costante nell’ultimo periodo, e anche sul costo dei prestiti in banca. Per chi si trova a dover richiedere un  mutuo ora per la prima volta oppure per chi deve pagare mensilmente le rate, la situazione continua a peggiorare.

Mutui in rialzo: cosa conviene fare?

mano-che-presenta-casa-modello-per-la-campagna-di-mutuo-per-la-casa

Coloro che devono richiedere un mutuo si troveranno di fronte ad una situazione molto rara: il costo del mutuo a tasso variabile, in questo momento, ha superato quello del mutuo a tasso fisso. Questo è dovuto chiaramente all’aumento del costo del denaro e al conseguente aumento della percentuale dei tassi variabili, che ha portato le rate dei mutui a gonfiarsi mese dopo mese.

In questo momento, quindi, sarebbe più conveniente stipulare un mutuo a tasso fisso – con la certezza che non varierà nel corso del tempo, e sarà quindi immune dalle oscillazioni che ora stanno portando a rialzi importanti ogni mese.

Mutui: le previsioni sull’andamento

Per chi, invece, ha già stipulato un mutuo a tasso variabile, la situazione è in continua evoluzione, e non in positivo. La rata, infatti, è aumentata di circa un terzo mensilmente, e non accenna a frenare. Il picco dell’aumento, infatti, dovrebbe essere raggiunto a novembre, quando alcune rate potrebbero sfiorare gli 800 euro al mese. 

Stando alle previsioni, dopo il mese di novembre, la situazione dovrebbe tornare sotto controllo e i tassi dovrebbero scendere nuovamente.

Lascia un commento