Mutuo agevolato: richieste entro il 31 dicembre

Mutui a tasso agevolato, nuove disponibiltà per gli under 36. Ecco le tempistiche entro il quale richiederlo.

img_aumento_tassi_mutui

Il governo Draghi e l’attuale governo Meloni hanno formulato delle agevolazioni che permettono a chi ha meno di 36 anni di poter usufruire di mutui agevolati per l’acquisto di una casa. Queste agevolazioni fanno tirare un sospiro di sollievo ai giovani che decidono di aprire un mutuo, senza doversi preoccupare del forte rialzo dei tassi d’interesse.

È infatti in esame, ad oggi, una garanzia statale all’80% come aiuto per gli under 36 in merito all’apertura di un mutuo. La scadenza è fissata per il 31 dicembre 2022.

Mutui agevolati per i giovani

Tasso-fisso-o-variabile-Come-scegliere-il-mutuo-migliore

Durante l’esecutivo Draghi erano state introdotte diverse misure per aiutare i giovani under 36 e le coppie con almeno un individuo under 35 nell’apertura di un mutuo con tassi agevolati. Con l’inizio della crisi dei tassi di interesse, però, le banche hanno iniziato a rifiutare i mutui con tasso agevolato e iniziato ad offrirne, invece, con tassi fissi superiori al TEGM (Tassi effettivi globali medi).

Il precedente governo ha risolto solo in parte questo problema il quale è stato ereditato dal nuovo esecutivo che ha stabilito un inizio ed una fine dell’aiuto per mutui agevolati per i giovani.

Mutui agevolati: chi può richiederli

money-1017463_1920

Quindi i giovani che decidono di procedere all’acquisto di una casa, decidendo così di aprire un mutuo, potranno usufruire di tassi agevolati per un certo lasso di tempo. All’interno del decreto aiuti è stato presentato infatti un articolo che garantisce questa misura, nata per contrastare il continuo rialzo dei tassi d’interesse, in un certo periodo di tempo.

Il testo dice che gli under 36 potranno fare richiesta a partire dal 1° dicembre, per l’intera durata del mese. Nell’arco di questo periodo è possibile essere protetti dalla garanzia dello stato, mentre, per tutto novembre, ci sarà la possibilità di essere rigettati dalle banche.