Mutuo prima casa under 36: migliori offerte ottobre 2021

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
02/10/2021

Il decreto Sostegni bis ha introdotto un bonus rivolto ai giovani under 36 che decidono di acquistare la prima abitazione. La misura, che prevede una copertura fino al 100% del mutuo sottoscritto per comprare l’immobile, è già attiva: vediamo insieme quali sono le proposte più allettanti presenti sul mercato.

house-key-in-home-insurance-broker-agent-s-hand-protection-min

Nello specifico, il Governo ha disposto una garanzia statale dall’80 al 100% sul mutuo sottoscritto per comprare l’immobile. Vediamo quali istituti di credito si sono già attivati e le migliori proposte presenti ad oggi sul mercato.

Bonus prima casa under 36: come funziona

world-habitat-day-close-up-picture-of-a-pile-of-coins-and-a-model-house (1)-min

Tra le misure più apprezzate introdotte dal decreto Sostegni bis, approvato lo scorso maggio, c’è sicuramente il bonus prima casa, che dà la possibilità ai giovani under 36 di acquistare la prima abitazone con una garanzia statale dall’80 al 100% su un mutuo dal valore massimo di 250 mila euro.

I benefici principali del bonus prima casa sono i seguenti:

  • l’esenzione dell’imposta sostitutiva sull’atto di mutuo;
  • l’esenzione dalle imposte di registro, ipotecarie e catastali sugli atti di compravendita, sulla nuda proprietà e sull’usufrutto;
  • il riconoscimento di un credito d’imposta come ristoro in caso di IVA pagata sul valore della casa che potrà essere utilizzato in compensazione nella successiva dichiarazione IRPEF o ai fini dell’imposta di registro nei successivi atti di donazione o successione.

Mutuo prima casa under 36: le proposte delle banche

closeup-shot-of-a-person-thinking-of-buying-or-selling-a-house-min

La garanzia statale concessa dal bonus prima casa, come detto, coprirà dall’80 al 100% del mutuo, che ricordiamo può avere un valore massimo di 250 mila euro.

Vediamo insieme quali sono ad oggi le migliori proposte di mutuo per gli under 36:

  • Unicredit propone un mutuo da 15 a 30 anni, a scelta tra tasso fisso o variabile (determinato dalla somma algebrica dell’Euribor360 a 3 mesi, arrotondato allo 0,05 superiore, e lo spread)
  • Intesa Sanpaolo offre invece due opzioni. La prima destinata a chi ha i requisiti per accedere al Fondo di Garanzia e prevede nessuna spesa di istruttoria e di incasso rata e un TAN massimo dell’1,05%. Chi invece non ha accesso al fondo può optare per un mutuo con azzeramento dell’imposta sostitutiva, rateizzazione fino a 40 anni, copertura fino al 100% del valore dell’immobile e rate di soli interessi con un preammortamento fino a 10 anni;
  • Crédit Agricole, infine, propone un mutuo garantito al 100% tramite Consap, senza imposta sostitutiva, imposte di registro e imposte ipotecarie e catastali.