Non avete speso i soldi nella carta? Rischiate di averli persi per sempre

In un contesto di difficoltà economiche che ha colpito l’Italia, diverse misure di sostegno come il Reddito di Cittadinanza e vari bonus hanno fornito un’ancora di salvezza per numerose famiglie italiane. Tra queste iniziative, la Carta Dedicata a Te ha rappresentato un’importante risorsa per oltre un milione di nuclei familiari, contribuendo a mitigare gli effetti degli aumenti dei prezzi sui beni di prima necessità.

Carta Dedicata a Te: un sostegno essenziale

Lanciata a luglio del 2023, la Carta Dedicata a Te è stata ideata per assistere le famiglie in difficoltà, erogando un importo di 382,50 euro a ciascun beneficiario.

Questo supporto finanziario, ricaricato in diverse occasioni, è stato destinato all’acquisto di beni essenziali come alimenti e carburante, offrendo inoltre uno sconto del 15% presso i negozi convenzionati. L’attribuzione della carta non richiedeva una richiesta esplicita, ma avveniva automaticamente sulla base delle dichiarazioni dei redditi e degli ISEE forniti dai beneficiari.

Un termine ultimo da non dimenticare

La Carta Dedicata a Te, con l’ultima ricarica relativa agli 80 euro per la benzina nel dicembre 2023, ha una data di scadenza cruciale: il 15 marzo 2024. È fondamentale che i titolari della carta abbiamo usato l’importo entro questa scadenza poiché, se il credito residuo non fosse stato utilizzato entro tale data, sarebbe definitivamente perso.

Al momento non sono state annunciate ulteriori ricariche, rendendo ancora più essenziale l’uso tempestivo dei fondi disponibili.