Novità nel modello 730 per il 2024: una guida completa

Con l’approvazione del provvedimento n. 68472 del 28 febbraio 2024, l’Agenzia delle Entrate ha introdotto significative novità per la dichiarazione dei redditi tramite il Modello 730/2024, riguardante i redditi prodotti nell’anno 2023. Queste modifiche mirano a semplificare e rendere più efficace il processo di dichiarazione per contribuenti e professionisti. Esaminiamo le principali innovazioni e le procedure da seguire.

Aggiornamenti sul modello 730/2024

Quest’anno, il Modello 730/2024 include una serie di aggiornamenti chiave che riguardano sia la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche che le scelte per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF. Le istruzioni dettagliate accompagnano ogni modello per facilitarne la compilazione e la presentazione.

Chi può presentare il modello 730/2024

Il Modello 730 si rivolge a lavoratori dipendenti e pensionati, oltre a una vasta gamma di altri soggetti che godono di specifici tipi di reddito. L’utilizzo di questo modello offre vantaggi notevoli, tra cui la semplificazione della compilazione e la gestione diretta dei rimborsi o dei versamenti dovuti.

Le principali novità del modello 730/2024

Tra le novità più rilevanti troviamo:

  • Estensione della platea dei contribuenti 730: È ora possibile utilizzare il modello 730 per una gamma più ampia di redditi, inclusi alcuni redditi di capitale di fonte estera e determinate rivalutazioni.
  • Quadro RU per gli agricoltori: Un’aggiunta significativa per gli imprenditori agricoli che possono ora dichiarare specifici crediti d’imposta attraverso un quadro aggiuntivo.
  • Modifiche nelle detrazioni per familiari a carico: Le detrazioni sono ora limitate ai figli di età superiore ai 21 anni, con una revisione completa delle regole relative ai minori.
  • Agevolazioni per le mance: Introdotte tassazioni agevolate per le mance nel settore turistico-alberghiero.
  • Variazioni per i premi di produttività: L’aliquota dell’imposta sostitutiva sui premi di risultato è stata ridotta, favorrendo la retribuzione dei lavoratori.
  • Superbonus e Bonus mobili: Sono state introdotte modifiche relative alle detrazioni per il Superbonus e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Modalità e termini di invio del modello 730/2024

Il termine ultimo per la presentazione del Modello 730/2024 è fissato al 30 settembre 2024. I contribuenti possono avvalersi dell’assistenza fiscale fornita da CAF e professionisti abilitati o procedere autonomamente tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, beneficiando di un processo guidato per la verifica e la modifica dei dati precompilati.

Novità per la precompilata dalla Riforma Fiscale

La riforma fiscale ha introdotto ulteriori servizi di assistenza, permettendo ai contribuenti di modificare o confermare preventivamente i dati relativi a redditi, detrazioni e deduzioni prima della messa a disposizione del modello 730 precompilato. Questo nuovo percorso guidato affianca le modalità ordinarie, garantendo una maggiore flessibilità nella gestione della dichiarazione dei redditi.

Queste novità rappresentano un passo importante verso la semplificazione delle procedure fiscali, offrendo ai contribuenti strumenti più efficaci per la gestione delle proprie dichiarazioni. È essenziale che professionisti e contribuenti si aggiornino su queste modifiche per sfruttare appieno i vantaggi offerti dal Modello 730/2024.