Nuova tassa per i fumatori: di cosa si tratta?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
25/02/2022

Brutte notizie per i fumatori italiani: il governo ha introdotto nel decreto Milleproroghe una nuova tassa sulla nicotina, che renderà il tabagismo un vizio ancor più caro. Il decreto è stato di recente approvato alla Camera: cosa prevede in ottica tabacchi? Scopriamolo insieme!

Sigarette

Il decreto Milleproroghe è stato approvato con larghi consensi alla Camera, ben 369 voti a favore contro solo 41 contrari. Le novità introdotte sono molte, tra cui l’atteso e tanto reclamato bonus psicologo. Nel testo però è inclusa anche una tassa che colpirà milioni di italiani indistintamente da classe e reddito: una nuova tassa sulla nicotina.

Attenzione però: non si tratta di una tassa sulle sigarette, bensì su un nuovo prodotto detto nicotina pouches: cos’è? Andiamo insieme a scoprirlo.

Ecco le nicotina pouches: di cosa si tratta?

Sigarete, Elettroniche

Sono in arrivo sul mercato italiano le così dette nicotina pouches, prodotto ideato per gli addicted degli effetti della nicotina. Si tratta di nicotina in bustina, da utilizzare avvicinando le labbra alla bustina, per assaporare le essenze della nicotina e beneficiare deli effetti.

La nuova tassazione sarà un’imposta sul consumo, fissata a 22 euro per chilogrammo. Nel dettaglio del testo si legge:

“I prodotti, diversi dai tabacchi lavorati sottoposti ad accisa, contenenti nicotina e preparati allo scopo di consentire, senza combustione e senza inalazione, l’assorbimento di tale sostanza da parte dell’organismo, anche mediante involucri funzionali al loro consumo, sono assoggettati ad imposta di consumo nella misura pari a 22 euro per chilogrammo, esclusi quelli autorizzati all’immissione in commercio come medicinali ai sensi del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219. Ai fini della determinazione dell’imposta di cui al presente comma si tiene conto anche del peso degli involucri, se presenti”.

Tassazione sulla nicotina: polemica in Parlamento

Sigarette

Al momento dell’approvazione dell’emendamento del Milleproroghe, che ha ufficializzato la tassa sulle nicotina pouches ma ha introdotto anche future tassazioni sulle sigarette elettroniche. I deputati di Forza Italia hanno criticato il metodo utilizzato nell’esposizione, tanto da decidere di votare contro alle tassazioni.

“È impensabile inviare un emendamento così complesso, che regolamenta di fatto un intero settore, poco prima di metterlo in votazione e senza discuterne in maggioranza”. Queste le parole di Raffaele Nevi, vicepresidente alla Camera di Forza Italia.