Nuova truffa via SMS: come funziona e cosa fare per evitarla

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
24/10/2021

Attenzione alla nuova truffa via SMS rivolta alle categorie di cittadini più inesperte. Si tratta della frode del pacco trattenuto presso un centro di spedizione, un qualcosa di già visto in passato ma che in questi ultimi tempi sta tornando a diffondersi. Vediamo nel dettaglio come comportarsi in questa situazione.

cell-phone-gc0d0a2573_1920

“Il tuo pacco è stato trattenuto presso il nostro centro di spedizione”: è questo il testo del messaggio SMS che minaccia in questi giorni migliaia di cittadini italiani.

Si tratta di una situazione già nota alle forze dell’ordine, che mettono nuovamente in guardia da questo tentativo di truffa denominato “smishing”. Nel messaggio SMS è contenuto un link che rimanda ad una pagina web in cui vengono chiesti i dati personali degli utenti, come numeri e codici delle carte di credito o altre credenziali riservate.

Vediamo insieme come comportarsi nel momento in cui si riceve un messaggio di questo tipo.

Nuova truffa del pacco: cosa fare

Malware computer virus concept vector illustration.

Nelle ultime settimane è ritornato a circolare il messaggio SMS contenente una falsa indicazione su un pacco di proprietà dell’utente che sarebbe temporaneamente in deposito in attesa di essere ritirato. Il testo del messaggio, nello specifico, reciterebbe:

Il tuo pacco è stato trattenuto presso il nostro centro di spedizione“.

Lo stesso SMS conterrebbe poi un link su cui si invita a cliccare per ricevere notizie sullo stato della spedizione e sui tempi di consegna o sulle modalità di ritiro. Si tratta ovviamente di una truffa, poiché in realtà il link rimanda ad una pagina in cui vengono richiesti dati personali dell’utente.

Un tentativo di frode già noto da tempo alle forze dell’ordine, che ora mettono nuovamente in guardia i cittadini da fenomeni di questo tipo, denominati “smishing“.

Smishing: di cosa si tratta

Nuova truffa via SMS: come funziona e cosa fare per evitarla

Lo smishing è una tipologia di attacco informatico che utilizza messaggi SMS sui cellulari dei cittadini per estorcere dati riservati, spesso utilizzando toni di estrema urgenza.

Nelle ultime varianti, inoltre, i truffatori hanno scoperto il modo di usare versioni modificate di normali applicazioni, comunemente scaricabili dai vari app store. La strategia è quella di installare sullo smartphone della vittima un malware in grado di simulare la ricezione di un messaggio SMS.