Nuovo Bancomat: come funzioneranno?

Il più diffuso sistema di prelievo di denaro sta per subire una svolta rivoluzionaria: sta infatti per cambiare la modalità di prelievo del denaro tramite il Bancomat. Come funzionerà? La svolta potrebbe essere l’introduzione dell’utilizzo della tessere sanitaria. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Soldi

Il Bancomat sta per subire una svolta storica e rivoluzionaria: una novità storica si potrebbe definire, qualcosa che cambierà per sempre le abitudini degli italiani, come in parte già di fatto avvenuto. Un processo graduale che porterà a nuove situazioni riguardanti il prelievo di denaro contante. Approfondiamo insieme la novità nel seguente articolo.

Nuovo sistema Bancomat: come funzionerà?

Soldi

La nuova operazione di cui andremo a parlare, il nuovo modo di prelevare denaro contante di fatto è già operativo da un po’ e riguarda nello specifico i titolari di conti correnti presso alcune banche. Non tutti gli istituti di credito, infatti, sono in linea questa nuova logica. Si tratta di una modalità assolutamente innovativa.

Bancomat: come si può prelevare con la tessere sanitaria?

La grande novità del sistema bancario potrebbe essere quella di riuscire a prelevare con la tessera sanitaria. Come usufruirne? Sarà possibile farlo esclusivamente per i punti abilitati Mooney presenti su territorio. Il tutto sarà possibile utilizzando l’app specifica del circuito oppure in alternativa il sito web Mooney.it. In linea di massima tali punti includono tabacchi, bar ed edicole.

Bancomat: come utilizzare la tessere sanitaria?

L’utilizzo della tessera sanitaria per prelevare avverrà solo secondo un preciso metodo. L’importo massimo che si potrà prelevare è di 250 euro, mentre come importo minimo solamente 25. I circuiti grazie ai quali sarà possibile prelevare con la tessera sanitaria sono i seguenti: Maestro, MasterCard, Visa e Visa Electron.

Quante commissioni si pagheranno?

I prelievi in oggetto avranno delle commissioni speciali da pagare: si tratta di 1,50 euro per ogni singola operazione, ma questo solamente per le commissioni fino al 31 Dicembre 2023. A partire dal 1° Gennaio 2024 invece le commissioni da pagare saranno da due euro.

Lascia un commento