Nuovo decreto Pnrr 2023: novità per lavoro, rinnovabili, Spid e Giubileo

La Commissione Bilancio del Palazzo Madama ha approvato il decreto-legge del governo che modifica la governance del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il decreto contiene nuove disposizioni riguardanti il Giubileo del 2025 a Roma, la gestione del dissesto idrogeologico e l’edilizia residenziale universitaria. 

money-1-min

La Commissione Bilancio di Palazzo Madama ha dato il via libera al decreto-legge del governo che riscrive la governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), contenente nuove norme riguardanti il Giubileo del 2025 a Roma, il dissesto idrogeologico e l’edilizia residenziale universitaria. Il provvedimento approderà in Aula il 12 aprile dopo essere stato licenziato dalla Commissione.

Pnrr Italia: le novità del decreto

money-2

Il decreto prevede diverse novità, tra cui l’estensione dei contratti degli assunti dagli enti locali fino a due anni nell’ambito dei progetti Ue e l’accelerazione dei pagamenti in ambito pubblico. Viene inoltre estesa fino al 2026 la possibilità di un incarico retribuito ai vertici del settore pubblico per coloro che sono in pensione.

Spid e Riforma Cartabia

Il decreto contiene anche una norma “ponte” in merito allo Spid, per cui verranno erogati 40 milioni ai gestori per gli adeguamenti tecnologici richiesti dalle nuove modalità operative imposte dal Pnrr.

Inoltre, è presente la proroga di 24 mesi per i certificati, i permessi e le autorizzazioni per gli interventi per la rete a banda ultra-larga, e viene rinviata a dicembre l’emanazione dei decreti attuativi della riforma Cartabia sulla magistratura.

Dissesto idrogeologico

Il decreto prevede anche un emendamento che utilizza il dipartimento Casa Italia della presidenza del Consiglio dei ministri per combattere il dissesto idrogeologico, mentre sul fronte delle rinnovabili sono presenti diverse misure. Il provvedimento esenta dalla valutazione di impatto ambientale una serie di infrastrutture green, visto l’obiettivo del Pnrr sulla transizione verde, e sono stati stanziati 41 milioni, tra il 2025 e il 2027, per il polo siderurgico di Piombino.

Giubileo 2025

Per quanto riguarda il Giubileo 2025, il decreto prevede una serie di misure per rendere i progetti legati al Giubileo accessibili senza barriere architettoniche e un piano per il posizionamento di totem con defibrillatori per eventuali soccorsi dei fedeli.

Regime autorizzatorio residenze universitarie

Infine, viene modificato il regime autorizzatorio delle strutture residenziali universitarie, che adesso beneficeranno di risorse nell’ambito degli obiettivi del Pnrr, riguardando la realizzazione di 60mila posti letto previsti dalla riforma 1.7 del Pnrr. Il senatore di Azione-Iv Marco Lombardo ha spiegato che il nuovo regime autorizzatorio riguarderà gli enti di edilizia residenziale, invece di quelli delle case vacanza come era in precedenza.

Lascia un commento