Obbligo fatturazione elettronica esteso: chi riguarda

17/10/2021

Si fa sempre più strada l’ipotesi di un’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica a nuove categorie di contribuenti. I buoni risultati ottenuti nel corso di quest’anno, infatti, starebbero spingendo il Fisco a considerare questa possibilità: vediamo insieme i dettagli della vicenda.

businessman-checking-documents-at-table-min

L’obbligo di fatturazione elettronica, introdotto dal Governo Conte II, si è rivelato per l’Agenzia delle Entrate un ottimo strumento da utilizzare nella lotta all’evasione fiscale.

Di conseguenza, sulla scia degli ottimi risultati ottenuti nel 2021, il Fisco e il Governo Draghi starebbero spingendo per un’estensione dell’obbligo a nuove categorie di contribuenti, rimaste fino ad oggi escluse dalla misure.

Obbligo di fatturazione elettronica: si va verso un’estensione

mario-draghi-fiducia-camera


Leggi anche: Partite IVA in regime forfettario: obbligo di fatturazione elettronica

L’obbligo di fatturazione elettronica si è dimostrato un provvedimento molto efficace per aumentare la capacità di controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate sui soggetti ad alto rischio di evasione fiscale.

Introdotto dal secondo Governo Conte, Draghi e il Fisco vorrebbero ora estendere l’obbligo ad altre attività, con il Premier che ha già ufficialmente richiesto all’Unione Europea la proroga della misura fino al 2024.

Le stime da parte dell’Agenzia delle Entrate relative al 2021 rendono un’idea dell’importanza che ha avuto questa disposizione nel panorama fiscale italiano, con più di 4 milioni di contribuenti coinvolti nell’uso del documento digitale, per un ammontare totale di oltre 2 miliardi di fatture elettroniche.

Ma quali sarebbero le nuove categorie di contribuenti interessate dall’obbligo?

Le nuove categorie interessate dall’obbligo

Electronic signature concept vector illustration.

Sempre sulla base delle stime dell’Agenzia delle Entrate, ad oggi sarebbero circa 2 milioni i contribuenti che potrebbero presto rientrare nell’obbligo di fatturazione elettronica. Di seguito le nuove categorie coinvolte nella misura:

  • imprese o lavoratori autonomi che rientrano nel regime forfettario;
  • imprese o lavoratori autonomi che rientrano nel regime di vantaggio;
  • operatori del settore sanitario;
  • piccoli produttori agricoli;
  • società sportive dilettantistiche;
  • soggetti non residenti in Italia che effettuano o ricevono operazioni.

Si attendono ulteriori novità in merito entro la fine dell’anno, con molti nodi che attendono ancora di essere sciolti (primi su tutti la differenza tecnologica tra le diverse zone d’Italia e le tempistiche legate all’eccessiva burocratizzazione dei processi amministrativi).


Potrebbe interessarti: Riduzione TARI 2021: chi pagherà di meno?

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica