Pagamenti maggio NASpI e Assegno Unico: date e aggiornamenti

Ll’Inps ha annunciato le date di pagamento per le mensilità di maggio 2024 relative alla NASpI e all’Assegno Unico. Secondo le indicazioni fornite, i pagamenti della NASpI sono programmati per la metà del mese, mentre l’Assegno Unico sarà erogato poco dopo. La data specifica di pagamento per ciascun beneficiario dipende dalla tempistica con cui è stata inoltrata la domanda di disoccupazione.

Gli utenti sono invitati a consultare la data precisa di pagamento attraverso il proprio fascicolo previdenziale online. L’accesso può essere effettuato utilizzando le credenziali SPID, la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o la Carta d’Identità Elettronica (CIE). È importante sottolineare che le date di pagamento possono variare; di norma, l’INPS comunica i dettagli completi delle date di pagamento con un preavviso che varia tra i 7 e i 15 giorni.

Recentemente, l’INPS ha osservato un incremento delle richieste di disoccupazione del 7,6% rispetto all’anno precedente. In risposta a ciò, l’istituto ha aggiornato i limiti di reddito per la cumulabilità dei sussidi di disoccupazione. Per il 2024, il limite di reddito da lavoro dipendente e parasubordinato è stato aumentato a 8.500 euro. Questa modifica permette ai beneficiari di integrare il sussidio con altri redditi derivanti da attività lavorativa, sia essa dipendente, parasubordinata che autonoma.

Pagamenti della NASPI a Maggio 2024

Il pagamento della NASPI di maggio 2024 avverrà in base alla data in cui è stata presentata la domanda di disoccupazione. Tipicamente, l’accredito si concretizza a metà mese o in corrispondenza dell’ultima data utile per il pagamento del periodo considerato.

La NASPI è dovuta a partire dall’ottavo giorno successivo alla fine del rapporto di lavoro, a patto che la domanda venga inoltrata entro 68 giorni dalla cessazione. Se la data di inizio del diritto alla NASPI ricade tra il 16 e il 30 del mese, il pagamento verrà effettuato in tale intervallo. Se invece l’inizio è compreso tra il 1° e il 15 del mese, il primo pagamento copre questo periodo, mentre il successivo si estende dal 16 al 30 del mese.

Per conoscere la data esatta del pagamento, i beneficiari possono accedere alla propria area riservata sul sito dell’INPS e consultare le sezioni “Prestazioni” e “Pagamenti”.

In aggiunta, l’INPS continua a incentivare l’uso di piattaforme digitali per facilitare l’accesso e la gestione delle prestazioni sociali. Gli strumenti online offerti permettono ai beneficiari di rimanere aggiornati sulle proprie situazioni e di rispondere prontamente a eventuali cambiamenti normativi o procedurali.

Infine, è essenziale per i beneficiari partecipare alle iniziative di orientamento lavorativo proposte dall’INPS. L’istituto prevede specifiche sanzioni per chi non rispetta tali obblighi, incluse la possibile decadenza dallo status di disoccupato e la sospensione del beneficio