Pagamenti Pos: il limite cambierà ancora?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
06/12/2022

Il governo è al lavoro per valutare la migliore mediazione possibile per il nuovo limite al pagamento Pos, al di sotto del quale non sarà più obbligatorio garantirlo. La bozza della Legge di Bilancio prevede che tale limite sia posto a 60 euro, mentre le bocciature di Bankitalia e Bruxelles fanno temere un dietro-front.

payment-with-credit-card-businessman-holding-pos-terminal-pay-min

Porre delle multe per coloro che non accettano il pagamento Pos è stato uno dei traguardi principali raggiunti dal governo Draghi. Con questo sistema ci si è allineati a quanto previsto dal PNRR in materia di transizione digitale e soprattutto di lotta al contante e all’evasione. Il passo indietro del nuovo governo Meloni va in antitesi con quanto previsto, ma la partita non è ancora chiusa.

Da un lato Bankitalia e dall’altro Bruxelles hanno intenzione di valutare attentamente la misura. Vediamo cosa potrebbe accadere.

Pos: cosa ne pensa Meloni del nuovo limite?

pos-terminal-in-the-shop-ready-for-work-min

A giocare un ruolo essenziale nello stabilire il nuovo limite al di sotto del quale non sarà più obbligatorio garantire il pagamento con il Pos. è senza dubbio il premier Meloni. Nella giornata di domenica 4 Dicembre la Meloni ha infatti ribadito che:

Quella dei 60 euro è una soglia indicativa e per me può essere anche più bassa. C’è ovviamente un’interlocuzione con la Commissione Ue, perché il tema del pagamento elettronico è fra gli obiettivi del Pnrr, bisogna vedere come andrà a finire.

Limite Pos: cosa ne pensa Bankitalia?

bitcoin-credit-card-pos-terminal-min-min

La bozza della Legge di Bilancio è stata fortemente criticata da Bankitalia e dalla Commissione UE per quanto riguarda la misura Pos. Si tratterebbe di un passo indietro non da poco, sia verso l’operato del governo precedente, ma anche verso il PNRR. Banca d’Italia ha infatti reso noto che:

I limiti all’uso del contante, pur non fornendo un impedimento assoluto alla realizzazione di condotte illecite, rappresentano un ostacolo per diverse forme di criminalità ed evasione.