Partite IVA, importo esonero contributi INPS: quando e dove visualizzarlo

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
16/11/2021

Da lunedì 29 novembre le partite IVA potranno conoscere gli importi degli esoneri contributivi INPS a cui hanno diritto. La data di rilascio degli esiti delle domande è stata comunicata dallo stesso Istituto con il messaggio n. 3974 del 15 novembre 2021: vediamo qual’è la procedura da seguire per visualizzarli. 

12-inps-ansa

Il messaggio INPS n. 3974 del 15 novembre 2021 ha reso nota la data di rilascio degli esiti delle domande per gli esoneri contributivi inoltrate nelle scorse settimane dalle partite IVA.

L’importo dell’esonero sarà disponibile dal prossimo 29 novembre, con gli interessati che potranno visualizzarlo accedendo al proprio cassetto previdenziale e seguendo la procedura indicata dallo stesso Istituto nel messaggio n. 3974: vediamo insieme come funziona.

Importi esoneri contributivi partite IVA: come visualizzarli

inps-pensioni-1200×675

Per poter visualizzare l’esito della domanda e i relativi importi concessi per l’esonero dei contributi INPS, gli interessati dovranno consultare il proprio cassetto previdenziale e seguire il percorso delineato, che varia in base alla categoria a cui appartiene il soggetto richiedente:

  • i professionisti iscritti alla Gestione separata dovranno accedere al “Cassetto Previdenziale Liberi Professionisti”, per poi cliccare prima su “Domande Telematiche” e poi su “Esonero contributivo L. 178/2020”;
  • gli artigiani e i commercianti iscritti alla Gestione speciale dovranno invece accedere alla sezione “Cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti” e cliccare poi su “Esonero contributivo art.1, co 20-22 bis L.178/2020”;
  • i lavoratori iscritti alla Gestione speciale autonoma dei coltivatori diretti, coloni e mezzadri, infine, devono accedere alla sezione a loro dedicata (“Cassetto previdenziale Autonomi in Agricoltura”) e cliccare poi su “Comunicazione bidirezionale” e su “Esonero contributivo art.1, co 20-22 bis L.178/2020”.

Esoneri contributivi partite IVA: come funzionano

office-with-documents-and-money-accounts

È bene precisare che la somma concessa corrispondente all’esonero contributivo consultabile dal 29 novembre sarà provvisoria, poiché per quella definitiva bisognerà attendere l’esito dei controlli INPS relativi ai requisiti richiesti per poter accedere all’agevolazione, ossia:

  • il calo di fatturato, che deve essere pari almeno al 33% nel 2020 rispetto al 2019;
  • il limite di reddito non superiore a 50 mila euro;
  • non aver presentato domande di esonero presso altri enti previdenziali;
  • il rispetto della regolarità contributiva (DURC);
  • non aver superato i limiti per la concessione degli aiuti di Stato.

L’importo massimo dell’esonero contributivo, in ogni caso, non potrà superare i 3 mila euro annui per partita IVA.