Pensione di invalidità 2022: cos’è e requisiti

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
12/04/2022

Per quei cittadini che si trovano in condizioni di disabilità, l’INPS riconosce la pensione di invalidità civile, purché vengano rispettati determinati requisiti. Vediamo insieme quali e come funziona l’assegno.

Volunteers helping disabled friends in outdoor walkingLa pensione di invalidità civile è compresa tra i sostegni economici erogati dall’INPS per chi versa in condizioni di disabilità tali da compromettere il normale svolgimento di un lavoro. Si tratta di un assegno mensile che viene riconosciuto sulla base dell’invalidità riconosciuta e del reddito.

Anche l’assegno di invalidità civile è stato oggetto di revisione quest’anno, come tutti gli altri sostegni economici erogati dall’INPS, che ne ha comunicato i relativi importi per l’anno 2022 tramite la circolare n.197 del 23 dicembre 2021.

Pensione di invalidità civile 2022: come funziona

Disabled person greeting man in wheelchairCome precedentemente detto, la pensione di invalidità civile è un sostegno economico che viene riconosciuto a quei cittadini che presentano una determinata percentuale di invalidità che non consente loro di svolgere correttamente le attività di tutti i giorni, compreso il lavoro.

Per poter beneficiare dell’assegno in questione, è necessario che venga riconosciuta, tramite un certificato medico, una percentuale di invalidità compresa tra il 74% e il 100%.

Quali sono i requisiti?

viaggiatori-disabili-1280×720Oltre alla percentuale di invalidità, gli altri requisiti da rispettare sono i seguenti:

  • Mancato svolgimento di un lavoro;
  • Invalidità tra il 74% e il 99%;
  • Età anagrafica da 18 a 67 anni;
  • Cittadinanza italiana;
  • Iscrizione all’anagrafe comunale del comune di residenza per i cittadini stranieri comunitari;
  • Permesso di soggiorno di almeno un anno per i cittadini stranieri extracomunitari;
  • Requisito di residenza stabile in Italia;
  • Reddito che non supera la soglia stabilita ogni anno.

Per quest’anno, la circolare INPS del 23 dicembre ha chiarito che i limiti di reddito in vigore per poter accedere alla pensione di invalidità sono aumentati dello 0,4%:

  • 17.050,42 euro il limite di reddito annuo personale previsto per il 2022 per invalidi totali, ciechi civili e sordomuti;
  • 5.010,20 euro il limite di reddito annuo personale 2022 per invalidi parziali e minori.