Pensioni: ad Agosto ci saranno aumenti o trattenute?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
02/08/2022

Hanno avuto il via i pagamenti dei cedolini delle pensioni per il mese di Agosto 2022. Per alcuni pensionati è in arrivo un aumento sulla pensione, mentre per altre categorie potrebbe esserci una trattenuta. Vediamo nel seguente articolo di chi si tratta e in quali casi arriveranno degli aumenti di pensione.

Pensioni

E’ pervenuta direttamente dall’Inps la notizia relativa ai pagamenti delle pensioni, il cui versamento delle quote di Agosto ha avuto il via nella data di ieri lunedì 1° Agosto 2022. La novità attesa è che per alcuni contribuenti vi saranno delle trattenute, mentre per altri arriveranno sicuramente degli aumenti direttamente in busta paga.

L’aumento sarò derivante dal pagamento dei così detti bonus Irpef: vediamo per chi e da quando verranno pagati.

Pensioni Agosto: ecco chi avrà le trattenute

Pensioni

Vediamo in primis a chi sono rivolte le trattenute sulle pensioni relative al mese di Agosto 2022. In particolare, la decurtazione sull’importo ammonta a circa 11 euro mensili per coloro che godono del trattamento minimo, in alternativa per quelle che superano tale importo, che ricordiamo nel 2022 è pari a 524,34 euro, la decurtazione è del 10% della pensione stessa.

L’Inps ha già provveduto ad informare i diretti interessati del pagamento delle trattenute, tramite l’invio di una lettera raccomandata direttamente al domicilio. Il limite entro cui pagare la somma richiesta è inderogabilmente il 15 Settembre 2022.

Pensioni: ecco chi avrà il conguaglio Irpef

inps-pensioni-1200×675

Vediamo ora invece chi saranno i fortunati che avranno il conguaglio Irpef, ossia un aumento sulla pensione percepita nel mese di Agosto 2022. Tale importo è relativo al rimborso delle spese che si hanno a credito inserite nel 730/2022. Tale procedura ovviamente si adatta a tutti i lavoratori, ma con la differenza che per questi il tutto è iniziato nel mese di Luglio.

Per i pensionati c’è stato bisogno di attendere il mese di Agosto 2022. Per versare gli importo l’Inps segue le seguenti procedure:

  • con il rimborso dell’importo a credito del contribuente, qualora dalla dichiarazione dei redditi ne risulti che il pensionato ha pagato più Irpef di quanta dovuta;
  • viceversa, la trattenuta dalla pensione del debito Irpef risultato dal conguaglio. In alcuni casi la trattenuta avviene in un’unica soluzione, diversamente si può procedere con la rateizzazione che in ogni caso deve concludersi entro il mese di novembre 2022.