Pensioni ad Aprile: aumenti in vista e calendario pagamenti

Le pensioni di aprile segnano un momento di svolta per molti pensionati italiani, con assegni più generosi grazie alle novità fiscali e ai pagamenti arretrati. La riforma Irpef, recentemente introdotta, insieme alla regolarizzazione degli arretrati non ancora erogati, gioca un ruolo chiave in questo incremento. Ecco cosa bisogna sapere.

Impatti della riforma Irpef

A partire da marzo, i pensionati hanno iniziato a percepire gli effetti positivi della riforma Irpef, che include l’abolizione dell’aliquota del 25% e l’ampliamento della fascia di reddito soggetta al 23%, fino a 28.000 euro annui. Questa modifica ha portato a un lieve aumento dell’importo netto delle pensioni, già visibile nel cedolino di marzo.

Simulazioni dei benefici

Le simulazioni effettuate evidenziano che i pensionati con un reddito annuo di 16.000 euro risparmiano circa 1,67 euro al mese, mentre coloro che guadagnano 18.000 euro all’anno vedono un risparmio mensile di 5 euro. Il vantaggio cresce per i redditi annuali di 20.000 e 23.000 euro, con un risparmio mensile rispettivamente di 8,35 euro e 13,33 euro.
Ancora più significativo è il beneficio per chi ha un reddito annuo di 25.000 euro, con 16,66 euro risparmiati ogni mese, e per i redditi fino a 28.000 euro annui, dove il risparmio mensile arriva a 21,66 euro.

Arretrati di aprile e loro impatto

Gli arretrati dovuti all’applicazione retroattiva della riforma Irpef dal 1° gennaio 2024 verranno regolarizzati ad aprile. Per i redditi di 16.000 euro, gli arretrati ammontano a 5 euro mensili, salendo a 15 euro per i 18.000 euro annui, e a 25 euro per i 20.000 euro annui. I pensionati con redditi di 23.000, 25.000 e 28.000 euro annui riceveranno rispettivamente 40, 50 e 65 euro di arretrati al mese.

Attenzione alle addizionali comunali

Importante tenere in conto anche l’effetto delle addizionali comunali, che potrebbero incidere sull’importo netto delle pensioni. Dopo l’introduzione della riforma, alcuni comuni hanno adeguato le percentuali dell’addizionale comunale, influenzando gli assegni pensionistici da marzo a novembre 2024.

Calendario dei pagamenti

I pensionati potranno accedere al dettaglio dei propri cedolini tra il 20 e il 22 marzo attraverso il portale Inps, con i pagamenti che saranno erogati a partire da martedì 2 aprile, considerando che il 1° aprile è festivo.