Pensioni, addio Quota 100: il bilancio finale

18/07/2021

È tempo di tirare le somme dopo il quasi pensionamento di Quota 100. Uno studio ha rilevato quali sono state le classi che ne hanno giovato di più: persone benestanti, elettori del PD e soprattutto uomini piuttosto che donne. Giusto riformare nuovamente tale sistema?

57646-min

Uno studio effettuato su un campione statistico di 70mila contribuenti, con periodo d’osservazione dal 2019 all’estate 2021, ha rilevato chi ha giovato di più di Quota 100.

Seconda tale indagine coloro che ne hanno beneficiato di più sono soprattutto gli elettori del Partito Democratico a svantaggio degli elettori leghisti, i ceti benestanti a favore di quelli più svantaggiati e gli uomini a svantaggio delle donne.

Vediamo l’indagine statistica nel dettaglio.

Quota 100: chi è andato in pensione?

attractive-experienced-sixty-year-old-man-accountant-holding-papers-having-concentrated-focused-look-while-working-on-financial-report-sitting-at-desk-using-laptop-people-lifestyle-and-technology-min

I dati mostrano delle tendenze significative riguardo ai soggetti pensionati con Quota 100. Il primo dato che salta all’occhio è la fascia di reddito che è andata in pensione: il reddito medio dei “centisti” è di circa 36mila euro, ossia i due terzi della popolazione con il reddito più alto. La curiosità è che questi soggetti sono più inclini a votare PD e non Lega, che sta supportando Quota 100.


Leggi anche: Carlo Ruta: esiste la libertà d’informazione in Italia?

Le cifre rivelano che gli autonomi, che hanno votato Salvini per il 42%, hanno aderito in misura del 27% inferiore rispetto ai dipendenti privati. Anche gli agricoltori, una categoria di lavoratori molto orientata a destra, non ha beneficiato della misura targata Carroccio, a cui invece hanno fatto ricorso i percettori di redditi medio-alti e del settore pubblico, più inclini a votare il Partito Democratico.

Chi ne ha fatto maggiormente richiesta?

sad-frustrated-senior-woman-pensioner-having-depressed-look-holding-hand-on-her-face-calculating-family-budget-sitting-at-kitchen-counter-with-laptop-papers-coffee-calculator-and-cell-phone-min

Secondo l’indagine, le donne hanno fatto domanda in percentuale minore rispetto agli uomini, circa l’11% in meno. Considerando che la richiesta è stata pervenuta dal 44% degli aventi diritto, lo scarto non è irrilevante.

Il governo è all’opera per trovare un sostituto degno al sistema, che sia più equo e soprattutto vada ad aiutare i ceti più bisognosi.