Pensioni Dicembre 2023: di quanto aumenteranno?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
10/10/2023

Le pensioni degli italiani saliranno nel corso del mese di Dicembre 2023. Questa è la volontà dl governo che non perderà l’occasione per aumentare le risorse a disposizione. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Pensioni

A dicembre 2023, molti pensionati e pensionate in Italia potrebbero godere di un piccolo tesoro in più nei loro cedolini. Come accade ogni anno, il dodicesimo mese porta con sé la tredicesima, un importo extra che fa la differenza per chi vive con una pensione fissa. Questa tredicesima corrisponde a un dodicesimo dell’assegno pensionistico annuale, e per coloro che hanno percepito la pensione per l’intero anno, rappresenta una mensilità aggiuntiva.

Pensioni Dicembre 2023: di quanto aumenteranno?

pensioni novita pagamenti

Un aspetto importante da notare riguardo alla tredicesima è che su di essa non vengono applicate alcune detrazioni fiscali, il che significa che l’importo netto sarà leggermente superiore rispetto a quello di una normale mensilità pensionistica.

Pensioni Dicembre 2023: nuovo bonus in arrivo

Inoltre, per coloro che ricevono una pensione particolarmente bassa, c’è un ulteriore bonus, destinato a chi guadagna meno di 7.328,62 euro all’anno. Questo bonus ammonta a 154,94 euro, offrendo un aiuto significativo per chi ha un reddito pensionistico limitato.

Pensioni: cos’è il conguaglio per l’inflazione?

Un’altra buona notizia per i pensionati è l’anticipazione del conguaglio per l’inflazione da parte del governo. Normalmente, questo adeguamento avviene all’inizio dell’anno successivo, ma nel 2023 sarà anticipato a dicembre. Poiché l’inflazione nel 2022 è stata più alta dell’0,8% rispetto alle stime iniziali, tutti i pensionati riceveranno un conguaglio pari all’0,8% della loro pensione.

Pensioni: spetteranno gli arretrati del conguaglio inflazione?

Pensioni

Questo significa che a dicembre non solo arriverà l’aggiustamento dell’0,8%, ma anche il rimborso degli arretrati relativi ai 11 mesi precedenti del 2023. In totale, gli assegni dovrebbero aumentare di circa il 10% rispetto all’importo del 2022. Per i pensionati con una pensione minima, ciò si tradurrà in un aumento di circa 50 euro, mentre chi ha una pensione quattro volte la minima, circa 2.100 euro, potrebbe vedere un aumento di circa 200 euro. Tuttavia, per coloro che percepiscono pensioni più alte, l’incremento sarà proporzionalmente inferiore.