Premi ai dipendenti: fino a tre mila euro saranno esentasse

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
11/11/2022

Si avvicina il momento in cui i dipendenti che si sono particolarmente contraddistinti o che semplicemente hanno raggiunto i loro obiettivi, potranno avere il tanto sperato bonus di fine anno. Il governo è al lavoro per garantire una riforma del sistema di tassazione: vediamo nel novità nel seguente articolo.

Lavoro

La riforma sarà fortemente impattante su tutti i dipendenti delle imprese private, in quanto l’obiettivo è quello di mitigare al massimo gli effetti dell’inflazione e garantire entrate maggiori. La nuova tassazione dovrebbe essere pari a zero per gli introiti che non supereranno i 3 mila euro annuali.

Come spiegato dal Ministro Giorgetti, la misura è ancora in fase embrionale, ma sono stati avviati i colloqui con la Germania dove la legge è già presente.

Premi ai dipendenti: come funziona in Germania

Lavoro

L’Italia ha intenzione di prende spunto dalla Germania nell’attuazione della riforma al sistema di tassazione dei premi ai dipendenti. Nel governo tedesco, la misura è stata promossa dalla coalizione socialdemocratici, liberali e verdi, che ha sostenuto il governo ad approvare la riforma già a partire dalla fine del mese di Settembre. La novità è stata inserita nel pacchetto di aiuti post decreto Anti-inflazione da 65 miliardi di euro.

La fase complicata è quella di fissare una platea di beneficiari, in quanto il bonus è somministrato su decisione dell’azienda, dunque no n è possibile garantire l’applicazione erga omnes.

Premi ai dipendenti: come sarà la misura in Italia?

Lavoro

Vediamo ora come potrebbe essere la misura in Itali, che ricordiamo punta a garantire la tassazione zero per i premi ai dipendenti che non superano i tre mila euro. Al momento in Italia, i premi di risultato o di produttività fino a tre mila euro godono di una tassazione ridotta al 10%.

La tassazione si può evitare unicamente se il lavoratore sceglie di convertire il premio in prestazioni di welfare o se l’azienda, al raggiungimento di determinati obiettivi, opta per il welfare premiale puro, decidendo di erogare beni, opere e servizi ai dipendenti.