Prezzo dei carburanti: nuovi sconti del governo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
06/01/2023

Il 2023, come noto ormai, si è aperto con l’aumento dei prezzi dei carburanti, sia per quanto riguarda il diesel che la benzina. Questi sono ormai prossimi ai 2 euro al litro, come accaduto più volte nel corso del 2022. La causa in questo caso è lo stop allo sconto sulle accise che ha causato l’aumento di 30 centesimi. Il governo è pronto ad intervenire?

Diesel

Come mai il prezzo dei carburanti è tornato a salire sopra i due euro al litro? In teoria si tratta delle conseguenze dello stop allo sconto sulle accise che ha avuto effetto a partire dal 1° Gennaio 2023, ma potrebbe non essere così. Secondo il Ministro dell’Ambiente Fratin, il rincaro attuale è solamente frutto della speculazione dei benzinai e del settore.

Cosa è pronto a fare il governo se il prezzo dovesse salire ancora?

Prezzo carburanti: cosa sta facendo il governo?

Diesel

Cerchiamo in primis di fare chiarezza su cosa sta facendo il governo per monitorare la questione legata al prezzo dei carburanti. Da quando insediato, l’esecutivo Meloni aveva mantenuto gli sconti di 30,5 centesimi predisposti dal governo Draghi, ora però questi sono stati tolti facendo salire il prezzo.

Secondo gli esponenti della maggioranza però questo aumento non sarebbe frutto dello stop allo sconto, bensì di una speculazione temporanea. Ad ogni modo il governo è presente sia nella fase di monitoraggio che per eventuali interventi sui prezzi.

Carburanti: opposizione all’attacco

Benzina

Il tema carburanti ha animato lo scontro dell’opposizione, che ha colto la palla al balzo per attaccare la mossa politica di togliere lo sconto. La Presidente del gruppo Azione-Italia Viva ha ricordato che:

 Il governo Meloni ha azzerato il taglio. Il contrario di quello che la premier aveva promesso in campagna elettorale.

Anche esponenti del Partito Democratico e di altre forza dell’opposizione si schierano contro questa manovra. Vi terremo aggiornati per eventuali altre novità.