Programma cashback: successo o fallimento?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
08/10/2021

E’ stato oggetto di studio e analisi il contributo del programma cashback al benessere delle famiglie italiane, in modo da valutare se è da ritenere un successo o un fallimento. I dati del Politecnico di Milano parlano chiaro: scopriamo insieme i risultati.

come-avere-il-cashback

Secondo i dati di ricerca, il programma Cashback ha funzionato in quanto è stato un driver importante per far ripartire i consumi nel periodo di ripresa dell’economia. Inoltre ha favorito, e i suoi effetti si vedono tutt’ora, l’espandersi della cultura dei pagamenti con metodi tracciabili, in modo da favorire la transizione digitale e la lotta al riciclaggio.

I pagamenti con bancomat non stanno diminuendo, anzi sono in crescita costante.

Effetto cashback: aumentano i pagamenti tracciabili

Cashback

Come effetto principale sugli italiani, il sistema cashback ha fatto sì che la cultura del pagamento tramite bancomat, carte prepagate o bonifici, sia aumentato esponenzialmente grazie al ritorno del 10% per pagamento. Nonostante la fine del programma però, i livelli di pagamenti tracciabili sono comunque elevati, dopo un aumento del 41% nel periodo di cashback.

Arrivano parole di apprezzamento e stima anche dall’Osservatorio Innovative Payments, che con la presidente Valeria Portale ha affermato: “il pagamento digitale sarà la nuova normalità”

Va detto che la sospensione del programma è stata necessaria per porre in essere altre tipologie di aiuti alla popolazione, ma resta comunque il fatto che l’obbiettibvo principale è stato raggiunto.

Ecco i dati del Politecnico di Milano sul Cashback

Cashback service concept vector illustration
Cost saving. Online payment. Money transfer. Financial savings. Cashback service, online cashback extension, get your cashback reward concept. Pink coral blue vector isolated illustration

I dati fanno riferimento ad un orizzonte temporale di sei mesi, quello della durata del programma, tolta la sperimentazione di Dicembre. I dati mostrano le seguenti evidenze:

  • 9 milioni di utilizzatori;
  • 6,1 milioni hanno superato le 50 transazioni per un rimborso di 150 euro;
  • 750 milioni di operazioni effettuate.

I consumatori, sfruttando il programma, hanno aumentato le transazioni digitali, abbassadone però l’importo medio, sintomo che i pagamenti tracciabili sono stati utilizzati anche per i pagamenti “di tutti i giorni”. Il cambio di mentalità apportato è sicuramente evidente e molto funzinale allo sviluppo dei sistemi di pagamento tracciabili.