Quali sono le migliori città italiane per la qualità della vita?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
07/06/2022

La classifica stilata ogni anno sulle migliori città per la qualità della vita, presenta delle sorprese importanti, in particolare se si considerano giovani, anziani e bambini come riferimento. Vediamo qual è il frutto dell’indagine effettuata dal Sole 24 Ore, presentata al Festival dell’Economia di Trento.

Città

Per la classifica 2022 sulle migliori città per la qualità della vita, sono stati presi in considerazione tre elementi differenti: uno è la qualità per gli anziani, per i bambini e per i giovani. In base a questi tre indicatori è stato possibile stilare una classifica analitica, dalla quale si possono trarre delle conclusioni interessanti.

Le migliori tre province sono state quella di Aosta, Piacenza e Cagliari: vediamo come sono riuscite a primeggiare.

Qualità della vita: perché il primato a Piacenza?

Movida

Vediamo per quale motivo la Provincia di Piacenza è stata votata tra le migliori tre in Italia per la qualità della vita. Come detto in precedenza, si sono tenuti in considerazione gli indicatori sulla qualità della vita per bambini, giovani ed anziani: su quale di questi ha primeggiato Piacenza?

La città dell’Emilia-Romagna è risultata essere la prima per la qualità della vita dei giovani. Le aree dove ha ottenuto i risultati migliori sono: saldo migratorio, aree sportive e l’età media al parto. Vanno però ancora migliorati i dati sulla presenza di giovani nel consiglio comunale, l’imprenditoria giovanile e i canoni di locazione.

I primati di Cagliari e Aosta

Bambini

Vediamo ora le restanti due città per quali motivi hanno ottenuto il primato in questa speciale classifica. Partiamo dal Capoluogo sardo: il primato di Cagliari è stato raggiunto grazie al benessere garantito agli anziani. Lo studio ha considerato gli over 65, i quali sembrano essere privilegiati circa la speranza di vita e per la qualità dei servizi medici offerti.

Aosta è invece al primo posto per la qualità della vita dei bambini. Il primato in questo settore è dovuto soprattutto alla qualità impeccabile dell’edilizia e del sistema scolastico. Risulta infatti essere al primo posto per la qualità degli edifici scolastici e per le mense nelle scuole.