Reddito di Cittadinanza 2022: cambiano le modalità di domanda

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
21/07/2022

Reddito di Cittadinanza, cambia la modalità di domanda. Da questo mese la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID) diventa automatica. Lo ha confermato l’INPS nel messaggio n. 2820 del 14 luglio: vediamo tutte le novità.

reddito-1200-1

Cambiano le modalità di richiesta al Reddito di Cittadinanza: dal 15 luglio, infatti, sono divenute operative le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022, tra cui quella relativa alla dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID), che diventa automatica.

Vediamo nel seguente articolo tutte le ultime novità sul tema.

Reddito di Cittadinanza: cosa cambia?

12-inps-ansa

Con il messaggio numero 2820 del 14 luglio 2022, l’INPS ha reso noto che la presentazione della domanda del Reddito di Cittadinanza vale anche come DID, la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, per tutti i componenti del nucleo familiare tenuti a rispettare gli obblighi connessi alla ricerca di un’occupazione.

L’articolo 4 del testo del DL n. 4 del 2019 è infatti stato modificato dall’ultima manovra come segue:

La domanda di RdC resa dall’interessato all’INPS per sé e tutti i componenti maggiorenni del nucleo, come definito dall’articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, tenuti agli obblighi connessi alla fruizione del Rdc ai sensi del comma 2, equivale a dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, ed è trasmessa dall’INPS all’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (ANPAL), ai fini dell’inserimento nel sistema informativo unitario delle politiche del lavoro.

La DID diventa automatica

reddito-di-cittadinanza

Di conseguenza, da questo momento non è più necessario presentare domanda di DID: l’avvio dell’impegno relativo alla ricerca del lavoro risulta presentato automaticamente nel momento in cui si inoltra l’istanza per ricevere il sostegno economico.

Entro 30 giorni dal riconoscimento del beneficio o, comunque, entro i tempi richiesti per la sottoscrizione dei Patti per il lavoro o dei Patti per l’inclusione sociale, sarà possibile presentare le integrazioni necessarie a completare la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro.

La DID (Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro), ricordiamo, è la dichiarazione che determina formalmente l’inizio dello stato di disoccupazione di una persona. Con il rilascio della DID, la persona dichiara di essere immediatamente disponibile allo svolgimento di un’attività lavorativa ed alla partecipazione ad iniziative per la ricerca attiva del lavoro.