Reddito di Cittadinanza 2022: errore nei versamenti di Febbraio

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
26/02/2022

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza devono fare molta attenzione alle somme che sono state versate nel mese di Febbraio, in quanto molte di queste sono errate. Per tutti i coinvolti sono pronte delle contromisure, grazie alle quali avverrà il ricalcolo dell’assegno.

reddito-di-cittadinanza

Stanno per arrivare le somme spettanti ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza per il mese di febbraio 2022. L’INPS ha tenuto a comunicare che le somme erogate potrebbero essere errate, a causa di un malfunzionamento che ha messo in tilt il sistema di calcolo dell’agevolazione.

Dunque i beneficiari che riceveranno cifre più basse non dovranno preoccuparsi, in quanto sarà possibile richiedere il ricalcolo delle somme. Approfondiamo insieme la vicenda.

Reddito di Cittadinanza 2022: problemi tecnici dell’INPS

Reddito di cittadinanza (1)

L’INPS ha immediatamente chiarito la propria posizione, specificando che gli eventuali disservizi in termini di importo erogato sono dovuti a problemi di carattere tecnico, che hanno danneggiato il calcolo. Si ricorda che il calcolo delle somme spettanti avviene utilizzando il reddito familiare. Questo viene ricavato dall’ISEE fornito dal nucleo familiare, tenendo conto di numerosi fattori quali:

  • assegni al nucleo familiare/assegni familiari,
  • gli assegni familiari dei comuni ai nuclei numerosi,
  • l’assegno sociale/pensione sociale, la carta acquisti.

L’indicatore economico tiene conto della situazione di due anni precedenti, tranne in alcuni casi speciali in cui si può richiedere l’ISEE corrente.

Chi può richiedere il ricalcolo?

reddito-di-cittadinanza

Vediamo ora chi può richiedere il ricalcolo del Reddito di Cittadinanza spettante a febbraio, erogato con in forma ridotta a causa di un errore tecnico commesso da parte dell’INPS. Fortunatamente l’INPS ha comunicato che la platea di coloro che hanno avuto disagi è molto ristretta, dunque non c’è di che preoccuparsi.

Il ricalcolo avverrà il mese prossimo, quindi il Reddito che arriverà sarà molto più corposo per coloro che hanno avuto una diminuzione nel mese di febbraio. Gli importi e tutti gli aggiornamenti saranno comunque visionabili presso il portale MyINPS.