Reddito di cittadinanza: 500 mila euro di truffa

22/09/2021

Brescia, denunciate ottantanove persone. Nelle ultime ore i carabinieri in collaborazione con l’Inps e l’ Ispettorato del Lavoro di Brescia hanno denunciato circa novanta soggetti, accusati di aver indebitamente percepito il reddito di Cittadinanza, truffando lo Stato.
Procura

Continua la caccia ai ”furbetti” del Reddito di Cittadinanza. Brescia, la maxi operazione, portata avanti da Inps, Carabinieri e Ispettorato del Lavoro ha portato all’arresto di circa novanta soggetti , che da oltre un anno percepivano il Reddito di Cittadinanza indebitamente.

L’operazione si è conclusa grazie alla collaborazione tra l’Inps, il Comando dei Carabinieri e l’Ispettorato del Lavoro che, dopo lunghe indagini, controlli e approfondimenti sono riusciti a risalire e poi denunciare in stato di libertà gli ottantanove truffatori.

Reddito di Cittadinanza: le indagini

ispettore-del-lavoro

L’Arma dei Carabinieri ha confermato l’illegale percezione del sussidio statale. Dall’analisi attenta delle domande del Reddito di Cittadinanza è risultato che alcuni soggetti beneficiavano del sussidio anche se detentori di lavoro determinato, proprietari di autoveicoli, e addirittura erano sottoposti a misure cautelari. Per di più, alcuni di essi, avevano dichiarato, chiaramente mentendo, di essere residenti in Italia in maniera continuativa da almeno dieci anni. Altri ancora avevano presentavano modelli ISEE fittizi, falsificando la situazione reddituale e patrimoniale per poter ricevere i soldi dallo Stato.


Leggi anche: Super cashback da 1.500 euro cancellato?

Stato: truffa per oltre 500 mila euro

8862a3f0-c93f-4348-a86f-536dfad47ecb

La cifra percepita indebitamente ammonta a circa 500mila euro. I Carabinieri hanno bloccato immediatamente l’erogazione dei benefici nei confronti degli 89 soggetti indagati, intanto però l’Inps e l’Ispettorato del Lavoro stanno indagando su ulteriori 1000 soggetti. Infatti, secondo la Procura, la truffe truffe non sono terminate qui! Per questo hanno innescato anche indagini all’estero, che nelle prossime settimane potrebbero portare alla luce una delle più grandi truffe a danni dello Stato degli ultimi tempi.

Reddito di Cittadinanza: la posizione dei politici

Angelo-Ciocca-Lega-Nord-Salvini

L’europarlamentare leghista Angelo Ciocca ha dichiarato:

“Il reddito di cittadinanza fa notizia solo per le continue truffe e abusi. Usiamo le risorse disponibili per il lavoro di cittadinanza così come indicato dal ministro Giorgetti”

Anche Viviana Beccalossi, presidente del Gruppo Misto nel consiglio regionale della Lombardia, appoggia la posizione del leghista:

”Mi chiedo cosa si aspetti per porre rimedio a un sistema che in questi anni ha permesso abusi di ogni tipo“.

E voi cosa ne pensate? Preferireste maggiori controlli o eliminare totalmente il sussidio?

Camilla
  • Laureata in Scienze della Comunicazione Pubblica e Digitale
  • Laureata in Scienze Politiche Relazioni Internazionali
  • Esperta di Politica, Economia, Marketing e Social Media
Suggerisci una modifica