Reddito di Cittadinanza: a chi verrà tolto per sei mesi?

La questione legata al Reddito di Cittadinanza è assai complessa, in particolare con l’avvicinarsi della Legge di Bilancio, all’interno della quale dovranno essere previste delle novità. La volontà della Meloni è di eliminare la misura, ma post elezioni i toni sono cambiati. Vediamo nel seguente articolo qual è la proposta di Salvini.

reddito-1200-1

La notizia shock è pervenuta nelle ore scorse e preoccupa molto i beneficiari del Reddito di Cittadinanza. Questi infatti potrebbero vedersi tolto il Reddito per un periodo di sei mensilità, qualora dovessero essere considerati idonei al cercare e trovare un’occupazione congrua. Così facendo il governo andrebbe a risparmiare un miliardo di euro da destinare alla riforma pensioni.

Ma approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Rdc: ecco la proposta di Salvini

reddito-di-cittadinanza

Vediamo in primis qual è la proposta di Salvini in materia di Reddito di Cittadinanza. Secondo il Vice premier e Ministro delle Infrastrutture, la soluzione temporanea per il Reddito di Cittadinanza sarebbe quella di sospenderlo per sei mesi, in modo tale da andare a finanziare Quota 102. In questo modo sarà più semplice andare in pensione prima dell’età di vecchiaia.

Ovviamente queste dichiarazioni hanno creato scalpore, in particolare per coloro che sono beneficiari del Reddito: si tratta di 900 mila persone che rischiano di rimanere a secco per i prossimi sei mesi. Si tratta di coloro che sarebbero capaci di lavorare e dunque permettersi un reddito lavorativo piuttosto che assistenziale.

Salvini: cosa farà nei prossimi mesi?

salvini_serio_fg

Nella lunga intervista rilasciata del leader della Lega a Bruno Vespa, sono stati molti i temi di attualità trattati, dalla guerra in Ucraina alla questione del ponte sullo stretto. In merito al conflitto bellico ha ribadito la necessità di trovare un accordo per un negoziato di pace, come è sempre avvenuto per le guerre in passato.

Infine, la volontà da Ministro delle Infrastrutture è quella di fare il ponte sullo Stretto: sono già stati avviati i contatti con i presidenti delle Regioni Sicilia e Calabria.

 

Lascia un commento