Reddito di Cittadinanza: ad Ottobre con 150 euro in più?

Questa settimana sarà pagato del tutto il Reddito di Cittadinanza, con i beneficiari che attendono con ansia l’arrivo dei pagamenti. Solitamente ad una parte arriva entro la prime due settimane del mese, mentre per l’altra si dovrà attendere il 27. In questa mensilità arriveranno anche i 150 euro in più?

reddito-1200-1

Il Reddito di Cittadinanza è più in bilico che mai, anche se dal discorso di Giorgia Meloni si evince che questo sarà solo riformato e non cancellato del tutto. Viene infatti riconosciuta l’utilità sociale della misura, al punto che i beneficiari in difficoltà potranno continuare ad averla. Per il mese di Ottobre i pagamenti sono in arrivo, forse con una sorpresa.

Vediamo insieme quale nel seguente articolo.

Reddito di Cittadinanza: quando verrà pagato?

reddito-di-cittadinanza

Vediamo in primis quando verrà pagato il Reddito di Cittadinanza nel mese di Ottobre, stando alla disciplina vigente e alle consuetudini ormai assodate. I soldi dovrebbero arrivare, salvo sorprese dell’ultimo minuto, entro oggi giovedì 27 Ottobre, dopo che una parte è stata già versata entro la prima metà del mese. Lo riceveranno entro la seconda coloro che sono nei primi 18 mesi di erogazione.

Per verificare l’effettivo arrivo, è sufficiente accedere al servizio online Inps attraverso le proprie credenziali SpidCie o Cns e controllare tre voci:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Reddito di Cittadinanza: arrivano 150 euro in più?

LA CARD DEL REDDITO DI CITTADINANZATESSERA

Vediamo ora se verranno versati in questa mensilità i 150 euro in più previsti per determinate categorie dal decreto Aiuti ter. Come ribadito dalla normativa, nel mese di Ottobre non arriveranno i 150 euro in più, ma bisognerà attendere la mensilità successiva. Si tratta dello stesso identico trattamento che subiranno coloro che avranno diritto al bonus 200 euro.

Il pagamento avverrà in automatico, senza la necessità di presentare alcuna domanda, ma bisognerà comunque attendere la mensilità successiva, come stabilito dall’articolo 19, comma 16 del decreto n.144/2022.

 

Lascia un commento