Reddito di Cittadinanza: aumenti in arrivo

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
10/11/2022

Anche se ultimamente si parla di una possibile cancellazione del Reddito di Cittadinanza, nel mese di Novembre dovrebbe arrivare un assegno più ricco che mai. Questo perché verrà versato sia il contributo dell’assegno unico, sia il bonus 150 euro. Approfondiamo insieme la questione.

reddito-di-cittadinanza

Per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono in arrivo grandi novità, legate in particolare all’aumento dell’assegno spettante previsto per il mese di Novembre. Oltre alle consuete somme dell’Rdc infatti saranno versati sia l’assegno unico che il bonus 150 euro. L’assegno unico in questi casi prende il nome di integrazione Rdc-Au, chiamata così perché dall’assegno unico spettante viene sottratta la quota figli già riconosciuta all’interno del reddito di cittadinanza.

Assegno unico: quando vengono pagati gli arretrati?

reddito-1200-1

Vediamo in primis quando saranno pagati gli arretrati dell’assegno unico. Sono infatti molte le famiglie che sono ancora in attesa del pagamento delle somme arretrate dell’assegno unico, e per queste è necessario presentare un’apposita domanda.

Il modello con cui comunicare all’Inps i dati mancanti è online ormai da qualche mese: si chiama Rdc-Com-Au, e non ci sono scadenze per inviarlo. Una volta inviato sarà poi compito dell’Inps inviare le somme spettanti: come è già stato comunicato in anticipo, queste verranno erogate a partire dal 15 novembre 2022.

Reddito di Cittadinanza: quando viene pagato a Novembre?

reddito-di-cittadinanza

Vediamo ora quando verrà pagato il Reddito di Cittadinanza nel mese di Novembre 2022. Per quanto riguarda l’integrazione con l’assegno unico di cui abbiamo parlato prima, le date previste sono quelle comprese tra il 26 e il 30 Novembre. Tra queste, la data più plausibile è quella di lunedì 28 Novembre, ma le sorprese non finiscono qui.

Nel mese di Novembre sarà infatti versato anche il bonus 150 euro, in quanto i beneficiari del Reddito di Cittadinanza ne avranno diritto a pieno. Questo in particolare spetta quando nel nucleo familiare non ci sia alcun componente che ne abbia beneficiato per se stesso.