Reddito di cittadinanza: come verificare il pagamento del bonus 150 euro sulla carta

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
08/10/2022

Il prossimo mese avranno inizio i primi pagamenti del bonus 150 euro anche per i percettori del Reddito di Cittadinanza. Scopriamo insieme come controllare se il pagamento del contributo una tantum è avvenuto in maniera corretta.

reddito-di-cittadinanza

A novembre partiranno i primi pagamenti del bonus 150 euro, l’indennità una tantum introdotta dal Decreto Aiuti ter per coloro che nel 2021 hanno presentato un reddito lordo inferiore a 20 mila euro.

Tra i beneficiari del bonus sono compresi anche i percettori del Reddito di cittadinanza. Vediamo insieme come controllare se il pagamento sulla carta è avvenuto.

Reddito di cittadinanza: come controllare il pagamento del bonus 150 euro

reddito-di-cittadinanza

Come per il bonus 200 euro, anche il nuovo contributo dal valore di 250 euro sarà erogato in automatico per chi percepisce il Reddito di cittadinanza sull’apposita carta in cui vien erogato il sussidio.

Per controllare se il pagamento del bonus è avvenuto in maniera corretta, è innanzitutto necessario verificare il saldo del reddito tramite l’apposito servizio disponibile sul sito istituzionale del Reddito. Un altro modo è quello di richiedere l’estratto conto presso gli sportelli ATM presenti all’esterno degli uffici postali. In questo caso è necessario portare con se la carta Rdc ed il PIN personale.

Alternativamente è possibile recarsi all’interno dell’ufficio postale ed andare allo sportello per chiedere all’operatore l’estratto conto della carta. In tale ipotesi, oltre che portare con se carta Rdc e PIN, è necessario anche esibire un documento di riconoscimento in corso di validità.

Altre due possibili soluzioni per verificare il saldo sulla carta sono:

  • chiamare il numero verde 800 666 888. In questa ipotesi sarà richiesto di inserire il numero di 16 cifre presente sul frontale della carta e seguire le istruzioni della voce registrata.
  • utilizzare il servizio INPS dedicato (per accedervi sono necessarie le credenziali SPID, CIE o CNS).

Ricordiamo che i pagamenti del bonus 150 euro avranno inizio soltanto a novembre, pertanto si dovrà attendere il prossimo mese per ricevere l’indennità una tantum introdotta dal Decreto Aiuti ter.