Reddito di Cittadinanza: dal carcere incassava ogni mese

15/10/2021

Bagheria- donna incassa, senza diritto, circa seimila euro. Parte subito la segnalazione agli uffici Inps per la revoca del sussidio e il recupero della somma erogata. Cosa sarà successo?

reddito cittadinanza

La donna è stata scoperta dai Finanzieri di Bagheria, risultava incassare il Reddito di Cittadinanza, pur senza averne diritto. La donna segnalata agli uffici dell’Inps è stata denunciata e poi costretta a riconsegnare le somme erogate dallo Stato.

Reddito di Cittadinanza: denunciata per frode allo stato
reddito-di-cittadinanza

Il figlio della donna in questione è in carcere dal 2019 a causa di associazione mafiosa, la donna ha ben pensato di non dichiararlo nella domanda per il Reddito di Cittadinanza, così da percepire il sussidio statale. Chiaramente, quando dalle analisi dei finanzieri della Compagnia di Bagheria è risultato l’illecito, la donna è stata denunciata. La donna avrebbe incassato circa seimila euro.


Leggi anche: Riforma dipendenti pubblici: stipendi più alti ogni tre anni

Secondo quanto reso noto, è stato accertato che:

“la donna aveva omesso di comunicare lo stato detentivo del figlio, sottoposto dal 2019 alla custodia cautelare in carcere, su disposizione della Dda di Palermo, insieme ad altre undici persone, per estorsione aggravata dal metodo mafioso perpetrata ai danni di diversi locali notturni di Palermo e provincia. La donna è stata denunciata alla Procura di Termini Imerese e contestualmente segnalata agli uffici Inps competenti territorialmente per la revoca del reddito di cittadinanza e il recupero coattivo delle somme già indebitamente percepite”.

Camilla
  • Laureata in Scienze della Comunicazione Pubblica e Digitale
  • Laureata in Scienze Politiche Relazioni Internazionali
  • Esperta di Politica, Economia, Marketing e Social Media
Suggerisci una modifica