Reddito di cittadinanza: donna con 5 auto truffa lo stato

11/10/2021

Sicilia-donna di 45 anni denunciata dai carabinieri: percepiva il Reddito di Cittadinanza, ma possedeva cinque auto. La signora, ormai nota agli uffici di polizia del luogo, risultava essere senza fissa dimora, ma in possesso di diverse macchine di lusso.

reddito cittadinanza

45enne siciliana arrestata perché, pur beneficiando del sussidio statale, era in possesso di cinque auto lussuose. La donna ormai nota alla Polizia locale, in quanto già controllata lo scorso agosto, risultava essere senza dimora fissa, ma in possesso di automobili molto costose e con un tenore di vita poco adeguato alle sue possibilità.

Reddito di cittadinanza: donna froda lo stato

reddito-di-cittadinanza-news

La donna, ormai nota agli uomini dell’Arma, nell’agosto scorso era stata vista salire su un’automobile Volksvagen Golf nuova, dopo essere uscita da un noto ristorante della costa. La Polizia del luogo ha innescato controlli e accertamenti dai quali è risultato che l’auto fosse di sua proprietà, pur essendo disoccupata e indigente. La situazione della donna ha chiaramente insospettito i militari, che hanno proseguito prontamente con gli accertamenti: dall’attività è risultato che la Volksvagen Golf  non era l’unica auto intestata alla donna. Risultava, infatti, che la donne fosse in possesso di altre quattro auto, una delle quali di grossa cilindrata.


Leggi anche: Pensioni, Reddito di Cittadinanza e bonus: le novità del 2022

La donna, pur non avendo gli estremi per percepire il Reddito di Cittadinanza, beneficiava dello stesso. Al termine degli accertamenti, quindi, i carabinieri Stazione di Lido degli Estensi l’hanno denunciata alla Procura della Repubblica per aver illecitamente riscosso la somma complessiva di 14mila euro e per aver dichiarato il falso a discapito dello Stato.

In seguito i militari hanno inoltrato la comunicazione all’Inps, con lo scopo di revocare il sussidio statale alla donna. Sussidio nato con l’obiettivo di contrastare la povertà e di fornire un sostegno a coloro che sono in difficoltà finanziarie, in attesa di essere reinseriti nel mondo del lavoro.

Purtroppo i soggetti che frodano lo Stato, dichiarando il falso nella domanda per il Reddito di Cittadinanza, sono sempre di più per questo l’attività dei Carabinieri è volta a scovare persone che percepiscono il sussidio indebitamente.

Camilla
  • Laureata in Scienze della Comunicazione Pubblica e Digitale
  • Laureata in Scienze Politiche Relazioni Internazionali
  • Esperta di Politica, Economia, Marketing e Social Media
Suggerisci una modifica