Reddito di Cittadinanza: ecco quando arrivano i pagamenti di Giugno

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
07/06/2022

Come ogni mese, è in arrivo per i beneficiari il pagamento del Reddito di Cittadinanza. La misura più controversa e dibattuta degli ultimi mesi, verrà erogata agli italiani come di consueto, tramite ricarica sull’apposita carta. Vediamo quali sono le date da tenere a mente e come verificare l’importo.

reddito-di-cittadinanza

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza si stanno chiedendo quale sarà la sorte della misura di welfare per eccellenza dell’ordinamento italiano. I dibattiti sono continui e vi è forte incertezza sul futuro dell’RDC. Vediamo però quando verranno effettuati i pagamenti delle somme spettanti per il mese di Giugno e in che modo i beneficiari potranno verificare correttamente quanto verrà erogato.

Reddito di Cittadinanza: le date del pagamento di Giugno

reddito-di-cittadinanza

Vediamo quando arriverà il pagamento del Reddito di Cittadinanza per il mese di Giugno 2022. Le date non sono certe, ma solitamente si sa che viene pagato in due date distinte, inerenti a due differenti categorie di beneficiari. Nel dettaglio, una parte riceverà il pagamento entro le prime due settimane del mese, mentre una seconda categoria lo riceverà a partire dal 27 del mese. Lo riceveranno:

  • entro il 15 del mese per coloro che hanno fatto domanda per la prima volta o che hanno richiesto nel mese di maggio il rinnovo allo scadere delle prime 18 mensilità del sussidio ad aprile. A maggio il pagamento è stato sospeso;
  • intorno al 27, e comunque non oltre la fine del mese, per coloro che ricevono il reddito di cittadinanza da almeno due mesi.

Ecco come verificare l’importo

reddito-1200-1

Vediamo ora come è possibile per i contribuenti beneficiari verificare l’importo spettante per il mese di Giugno 2022. Il primo passo da fare è quello di accedere all’area riservata del sito dell’INPS, utilizzando le solite credenziali  SPIDCIE o CNS. Una volta fatto ciò, si devono controllare tre voci:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Entro due giorni dall’inizio della prima fase, si otterrà l’importo spettante.