Reddito di Cittadinanza: interruzione vicina?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
27/05/2022

Non si placano le polemiche attorno al Reddito di Cittadinanza, con il governo che è sempre più combattuto sul destino dell’agevolazione principe introdotta dal Movimento 5 Stelle. Le parti politiche che ne vogliono l’abolizione sono sempre di più: come andrà a finire?

reddito-di-cittadinanza

Il governo sta vivendo una fase molto complessa, con la maggioranza che è sempre più frammentata, in particolare riguardo a materia scottanti, come le riforme del PNRR e il Reddito di Cittadinanza. In particolare legato a quest’ultimo, vi sono sempre più partiti che si allineano al punto di vista di Renzi e Salvini, ossia che si tratta esclusivamente di un modo per togliere la volontà di cercare occupazione.

Il governo è dunque a rischio? Facciamo chiarezza insieme!

Rdc: chi vuole abolirlo?

reddito-di-cittadinanza

Vediamo in primis quali sono i partiti che vogliono abolire il Reddito di Cittadinanza una volta per tutte. In prima fila vi è Italia Viva, con il proprio leader Matteo Renzi che ha dichiarato apertamente e in più riprese la propria contrarietà al Reddito, in particolare per la sua scarsa attitudine alla ricerca di occupazione. Queste le sue parole a riguardo:

“Il reddito di cittadinanza è quanto di più diseducativo ci sia oggi in questo Paese, educa soprattutto le giovani generazioni del Sud a non pensare in grande, ma ad accontentarsi e magari anche ad avere un voto di scambio con il leader di turno”.

Di visione simile, ma meno estremista è il leader della Lega Matteo Salvini, che ha chiesto al governo di intervenire per modificare la norma radicalmente.

Rdc: cosa ne pensa il governo?

reddito cittadinanza

Vediamo ora qual è il punto di vista dell’esecutivo, in particolare seguendo la posizione del Ministro del Lavoro Orlando. Il Ministro ha difeso l’agevolazione, definendola essenziale al fine di evitare un disastro sociale senza precedenti. L’esempio principale è il periodo della pandemia: senza Rdc molte famiglie sarebbero morte di fame, dunque l’utilità sociale è più che evidente.

Secondo Orlando dunque la misura può essere migliorata, ma non deve essere abrogata in quanto garantisce reddito a realtà sociali molto difficili.