Reddito di Cittadinanza: modifiche e novità

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
22/02/2022

Il Reddito e la Pensione di Cittadinanza sono opzioni di welfare sociale che hanno avuto un ottimo effetto dal punto di vista sociale, assistendo molti nuclei familiari in difficoltà. D’altro canto però non hanno incentivato la creazione di nuova occupazione: vediamo come potrebbe essere cambiato per favorire ciò.

reddito-di-cittadinanza

Il Reddito e la Pensione di Cittadinanza possono essere considerati come un successo a metà: da una parte le due misure hanno avuto un ottimo impatto assistenziali sulle classi sociali meno agiate della popolazione, ma allo stesso tempo non ha aiutato a creare nuova occupazione.

Si ricorda che il Reddito di Cittadinanza non è stato pensato come una soluzione permanente, ma solo come un reddito di emergenza per coloro che sono senza lavoro. L’obiettivo è comunque quello di trovare un’occupazione a tali soggetti. Vediamo come il governo sta pensando di modificare il Reddito per risolvere tale problema.

Reddito di Cittadinanza: ecco quanto è stato erogato agli italiani

reddito-1200-1

Un’analisi INPS ha messo alla luce quanti fondi statali sono stati utilizzati per il Reddito di Cittadinanza, da Aprile 2019 a Dicembre 2021. Le famiglie che ne hanno beneficiato sono ben due milioni, per un totale di 20 miliardi di euro utilizzati. L’impegno economico delle istituzioni è stato dunque enorme, anche perché molti elettori avevano basato il proprio orientamento politico proprio in base al Reddito.

Ma è stato un successo economico come quello sociale?

Reddito di Cittadinanza: creati pochi nuovi posti di lavoro

reddito-di-cittadinanza

I dati della ricerca raccontano anche di una realtà, che trascende dall’aspetto sociale, ben differente. Dal punto di vista lavorativo infatti i risultati non sono rimarcabili, in quanto molti beneficiari non sono stati poi inseriti nel mondo del lavoro.

Si nota che, da Aprile 2019, il 70% dei beneficiari ha continuato ad ottenere fino a Dicembre 2021, sintomo che la somministrazione del Reddito di Cittadinanza, invece di fungere da stimolante, ha avuto l’effetto del “sonnifero”. Il governo sta valutando nuove modalità di erogazione, per impedire che tale misura assistenziale diventi permanente.