Reddito di Cittadinanza Ottobre 2021: date dei pagamenti

04/10/2021

Sono state annunciate le date del pagamento dei Reddito di Cittadinanza per il mese di Ottobre 2021. La somministrazione delle somme avverrà in anticipo rispetto agli standard, ciò visto che sono state introdotte delle novità molto importanti.

calendar-gddd9078ac_1920

La somministrazione delle somme per il Reddito di Cittadinanza inerenti al mese di Ottobre, non avverrà nelle stesse date per tutti i beneficiari. Ovviamente non vi è alcuna norma che vincola la somministrazione ad un’unica data, dunque tale possibilità è più che concreta.

Le date coinvolte sono come di solito due, ma i pagamenti molto probabilmente, verranno effettuati con anticipo rispetto alla tabella di marcia prestabilita. Scopriamo le novità.

Reddito di Cittadinanza: ecco le date di pagamento per Ottobre

reddito cittadinanza

Sono state rese note le date per i pagamenti dell’ammontare mensile del Reddito di Cittadinanza, entro le quali le Poste Italiane effettueranno gli accrediti sulla carta assegnata ai beneficiari.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza giugno 2021: scadenze e pagamenti

Le date sono il 15 Ottobre e il 27 Ottobre: i pagamenti del 15 Ottobre sono destinati solo a determinati soggetti che:

  • hanno fatto domanda per ottenere il sussidio a settembre;
  • hanno fatto domanda di rinnovo a settembre, mese di sospensione, avendo terminato le prime 18 mensilità del beneficio ad agosto.

Mentre a partire dal 27 Ottobre saranno pagate le quote a coloro che sono beneficiari da almeno 2 mesi, ma per questi soggetti è possibile il pagamento anricipato. Infatti, per coloro che sono anche beneficiari dell’assegno unico per i minori, le somme saranno versate in data 20 Ottobre.

Versamenti somme Reddito di Cittadinanza: come verificare il pagamento

spid-come-richiederlo

I beneficiari del reddito possono verificare se le somme sono state effettivamente versate, tramite il portale messo a disposizione dall’Inps. Per accedere è necessario essere in possesso SPIDCIE o CNS. 

Le voci da tenere a mente per effettuare la verifica sono tre:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Per le prime due fasi dovranno passare un apio di giorni, mentre la terza dovrebbe avvenire nella stessa data dell’effettuvo pagamento.

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica