Reddito di Cittadinanza gennaio 2023: quando sarà pagato?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
24/01/2023

Come di consueto, il Reddito di Cittadinanza sarà pagato entro il 27 Gennaio 2023. Gli importi spettanti subiranno delle modifiche a seguito degli aggiornamenti Isee e delle novità in materia di assegno unico. Approfondiamo la questione.

reddito-di-cittadinanza

Pagamento dal Reddito di Cittadinanza in arrivo come di consueto entro il 27 Gennaio 2023, con importi modificati a causa dell’aggiornamento Isee e dell’assegno unico. Come ogni anno, l’importo sarà calcolato sulla base del nuovo reddito del nucleo risalente a due anni prima, dunque vi potranno essere delle modifiche al rialzo o al ribasso.

Reddito di Cittadinanza: nuovi importi per il 2023?

reddito-di-cittadinanza

Ci saranno nuovi importi spettanti per il Reddito di Cittadinanza nel 2023? Cerchiamo di fare chiarezza riguardo nei prossimi paragrafi. Uno dei casi che potrebbe far variare l’importo è l’eventuale avvio di un0attività lavorativa, chiaramente regolarmente segnalata all’Inps. In alternativa vi potrebbero essere altri casi.

Reddito di Cittadinanza: nuovo importo a causa Isee

Una delle cause della variazione dell’importo potrebbe essere il nuovo Isee che si andrà a calcolare proprio in questi giorni. Se nel 2021 la situazione reddituale ha subito cambiamenti, allora il Rdc ne potrebbe risentire, sia in bene che in male. Ma questo viene rimandato alla mensilità di Febbraio.

Reddito di Cittadinanza: nuovo importo a causa assegno unico

Altro istituto che potrebbe modificare l’importo del Reddito di Cittadinanza è l’assegno unico. el dettaglio, ci riferiamo alla maggiorazione del 50% per i figli fino a 12 mesi, oppure 36 mesi per i nuclei familiari con almeno tre figli. Lo stesso vale per l’adeguamento dell’importo in base alla rivalutazione, grazie alla quale l’assegno unico aumenta dell’8,1%.

Rdc: nuovo calcolo della durata

reddito cittadinanza

Da questo mensilità entra in campo anche il nuovo calcolo della durata, introdotto con l’ultima Legge di Bilancio dal governo. A partire da questo, saranno infatti contati sette mesi in cui il Rdc verrà versato. Scaduti questi, si decadrà dal beneficio e non sarà più possibile avere il Reddito.