Reddito di Cittadinanza: quanto è costato allo Stato?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
16/11/2022

Il Reddito di Cittadinanza è sempre al centro dell’attenzione mediatica e politica, a causa della sua natura assistenziale, spesso criticata in quanto poco proattiva alla ricerca di lavoro. Nel seguente articolo andremo ad approfondire quanto è costato allo Stato italiano in questi 3 anni e mezzo in cui è stato adottato.

reddito-di-cittadinanza

Il Reddito di Cittadinanza, come ormai noto a tutti, è stato inserito nell’ordinamento italiano dal governo Conte I a partire dall’aprile 2019. Nato come strumento per combattere la disoccupazione, nel corso degli anni, complice anche la pandemia, è diventato un vero e proprio sussidio salva famiglie sull’orlo della povertà.

Ma quanto è effettivamente costata questa misura sulla casse dello Stato? Cerchiamo di rispondere a questa domanda insieme nel seguente articolo.

Reddito di Cittadinanza: quanto ci è costato?

reddito-di-cittadinanza

Iniziamo ad analizzare insieme quanto ci è costato il Reddito di Cittadinanza a partire dal suo primo anno di attuazione, ossia il 2019, fino ad arrivare ai giorni nostri. Le somme stanziate dal governo Conte per il primo anno erano di 3,8 miliardi di euro, somme che però sono andate via via a salire, fino ad arrivare alla spesa che si ha nel 2021. Vediamo il progressivo:

  • 3,8 miliardi di euro nel 2019
  • 7,2 miliardi di euro nel 2020
  • 8,6 miliardi di euro nel 2021

Per quanto riguarda il 2022, si hanno solo dati previsionali che mostrano come nei primi nove mesi siano stati spesi circa 6,6 miliardi di euro.

Reddito di Cittadinanza: in quanto hanno trovato lavoro?

reddito-1200-1

Vediamo ora quanti dei beneficiari sono in seguito riusciti anche a trovare lavoro a seguito di anni di corresponsione delle somme del Reddito di Cittadinanza. Ad oggi si stima che il Reddito di Cittadinanza sia percepito da 5,03 milioni di persone, dove al netto di qualche furbetto ù, si tratta di persone che ne hanno bisogno per poter andare avanti.

Di tutto il monte beneficiari totale del Rdc, si stima che di questi l’80% non ha mai trovato lavoro, mentre il restante 20% invece ha continuato ad ottenerlo nonostante l’occupazione, a causa degli stipendi miseramente bassi.