Reddito di emergenza 2021: importi e come fare domanda

27/07/2021

A breve scadrà la possibilità di fare richiesta per il Reddito di emergenza, prorogato per i mesi che vanno da giugno a settembre 2021. Infatti, potrà essere presentata domanda entro il 31 luglio 2021 tramite gli appositi canali e ricevere un importo variabile tra i 400 e gli 840 euro. Vediamo insieme come fare richiesta e come calcolare gli importi.

11060-minLa data di scadenza prevista per fare richiesta per il Reddito di emergenza corrisponde al 31 luglio 2021.

Infatti, la misura è stata prorogata dal decreto Sostegni bis per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre e sarà possibile fare domanda, per coloro che possiedono i requisiti, tramite il portale Inps, per ricevere il sussidio, il cui importo varia da 400 a 840 euro per un periodo di 4 mesi.

Reddito di emergenza: scadenza e importi

3622110La domanda per le quattro mensilità ulteriori introdotte dal decreto Sostegni bis scade il 31 luglio 2021, i canali previsti per fare richiesta sono:


Leggi anche: Bonus acqua potabile 2021: cos’è, beneficiari e come fare domanda

  • gli istituti di patronato;
  • il sito internet dell’Inps, tramite autentificazione con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica.

L’importo del Rem corrisponde al proprio parametro di riferimento della scala di equivalenza moltiplicato per 400. Il limite massimo del sussidio corrisponde a 800 euro mensili, tranne per quei casi in cui la scala di equivalenza viene maggiorata fino a 2,1, ossia in presenza di componenti in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza.

La scala di equivalenza corrisponde a 1 per il primo componente del nucleo familiare ed è incrementata di 0,4 per ogni ulteriore componente maggiorenne e di 0,2 per ogni ulteriore componente minorenne.

Come fare richiesta

hhhColoro che fanno domanda per la prima volta per il Reddito di Emergenza dovranno fare richiesta anche compilando il modello predisposto dall’Inps, mentre non hanno bisogno di farlo coloro che hanno già ricevuto il sussidio in precedenza.

Per la richiesta è necessario possedere la Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini Isee, ordinario o corrente. Nel caso in cui siano presenti minorenni in famiglia, è possibile presentare l’Isee minorenni, mentre non è valida l’attestazione Isee in merito al nucleo ristretto.