Reddito Isee: come abbassarlo?

04/06/2021

Per poter accedere ad agevolazioni, bonus e sostegni è indispensabile compilare annualmente la dichiarazione Isee oppure la Dsu, che indicano la situazione economica del proprio nucleo familiare, in relazione alla quale viene stabilita l’erogazione del contributo. Come fare sì che l’Isee equivalga alla realtà? 

Progetto senza titolo – 2021-06-04T130847.084

Ormai per poter fare richiesta ed accedere a bonus, assegni di sostegno, agevolazioni fiscali e detrazioni sulle tasse, è sempre necessario compilare la dichiarazione Isee oppure la Dsu (dichiarazione sostitutiva unica) che indica la situazione economica del nucleo familiare. In base al livello dell’Isee viene stabilito il tipo e l’importo del contributo o dell’agevolazione di cui si può beneficiare.

Spesso accade, però, che dai calcoli dell’Isee risulti un quadro che non è perfettamente corrispondente alla reale situazione del proprio nucleo familiare. La dichiarazione, infatti, viene compilata prendendo in considerazione il secondo anno precedente a quello in cui si è presentata la propria dichiarazione dei redditi: nel frattempo, quindi, qualcosa potrebbe essere cambiato e potrebbe essere utile indicarlo per ottenere un contributo adeguato.


Leggi anche: ISEE e DSU 2021, la guida completa: calcolo, documenti e come presentarli

Forse non tutti lo sanno, ma è prevista la possibilità di modificare le informazioni dichiarate, presentando il modello dell’Isee corrente, che viene quindi aggiornato alla situazione attuale.

Isee corrente: come presentare il modello

Progetto senza titolo – 2021-06-04T130953.886

Attraverso il modello Isee corrente, infatti, non solo si possono inserire variazioni ai livelli di reddito dei vari componenti del nucleo familiari, ma è possibile anche indicare se la composizione dello stesso nucleo è cambiata (ad esempio, se uno di coloro che vi erano indicati ha scelto di cambiare residenza).

Le nuove informazioni possono riferirsi agli ultimi 12 mesi, mentre per casi più specifici è possibile anche aggiornarli agli ultimi due mesi. Il modello Isee corrente può essere richiesto e presentato solo se si è già compilato un Isee per lo stesso nucleo familiare e se, nel frattempo, si è verificato un cambiamento sostanziale (interruzione di un lavoro autonomo, di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, riduzione dell’orario di lavoro ecc…).

Il modello di Isee corrente rimane valido per sei mesi, che iniziano dal momento in cui viene presentata la dichiarazione unica sostitutiva.

Va ricordato, ovviamente, che, il tentativo di abbassare il proprio Isee eliminando volontariamente dalla dichiarazione beni mobili e immobili, è assolutamente vietato e comporta sanzioni penali. 

Ilaria Bucataio
  • Laureata in Scienze della comunicazione
  • Esperta in bonus fiscali e detrazioni
Suggerisci una modifica